Utente 104XXX
Buongiorno dottori!
Non è il primo consulto che chiedo ma comunque sottolineo ancora l'importanza del servizio che fate...a mio parere sempre preciso e puntuale.
Il mio problema è questo:
Da ormai 3-4 mesi (+ o meno da novembre 2009) soffro di periodici mal di gola (precisamente non è proprio un mal di gola ma un pizzicore) a questo segue poi la comparsa di macchie sulla gola e sul palato costituite da un alone semicircolare rosso con l'interno bianco! Di solito associato a questo fenomeno ho raffreddore e congestione nasale e qualche linea di febbre per massimo due giorni, anche se mai sopra 37,5.
In molti casi mi si presentano poi anche afte nella zona del labbro inferiore!
Ho consultato più volte il mio medico di base che prima mi ha consigliato di fare dei gargarismi con acqua e bicarbonato per le macchie, una seconda volta mi ha prescritto una terapia con VIROXAN e visto che avevo mal di gola ho fatto anche un trattamento antibiotico con AZITROMICINA.
Una terza volta, visto che mi sono tornate di nuovo, ho preso AMOXICILLINA e AC.CLAVULANICO; sono scomparse ma due giorni fa di nuovo si è ripresentato questo pizzicore e oggi spono venute fuori di nuove queste due macchiette e in + anche un afta!

Mi potreste dare un consulto su che cosa possa essere, visto che andando dal mio medico di base credo che al massimo mi prescriverebbe un altro antiobiotico?
Può essere una aftosi o comunque stomatite anche quelle macchie sul palato?
in alternativa se si ripresentassero ancora dovrei forse fare qualche esame particolare, qualche tampone, o non so che altro?

in attesa di risposta
GRAZIE

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
difficile rispondere senza visita
spesso c'è una causa virale ed in tal caso gli antibiotici non servono o comunque sono inutili mentre spennellature o uso di cortisonoci locali può risultare più utile
anche la componente psicologica ( stress e tensioni )talvolta influenza lo stato di salute delle mucose orali
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Da quello che dice dovrebbe trattarsi di stomatite aftosa e quindi gli antibiotici sono inutili.
Bene l'antivirale, da usare come colluttorio e per i dolori un colluttorio adatto tipo aftamed o buccagel.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille dell'aiuto...il problema si sta risolvendo..speriamo non si ripresenti!!
grazie
[#4] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno ancora!
Dopo 10 giorni ecco che si siamo di nuovo. mi sono comparse ancora una volta delle macchie sulla gola e sul palato che provocano anche bruciore.
Questa volta, per seguire il vostro consiglio, mi sono fatto prescrivere un'impegantiva urgente per una visita OTORINICA nell'ospedale della mia città.
L'otorino ha concluso che si tratta di un aftosi recidivante che può avere + di una causa ma per le quali una vera e propria cura sicura non c'è!
Tra le possibile cause mi ha elencato:

- quella virale
- quella dovuta a intolleranza alimentari

In realtà io ho sempre sofferto anche da bambino però in quel caso erano delle semplice lucciole che si presentavano sulle labbra, mentre adesso sono proprio delle macchie sul palato e gola.
Per l'ipotesi virale sono un pò preoccupato perchè ho letto che la stomatosi si verifica nei soggetti infetti da HIV.
Per quanto riguarda questo aspetto in particolare ho eseguito un test nel marzo del 2009 (negativo) poichè doveva fare delle indagini analitiche per un un intervento.
Successivamente mi sono sottoposto ad un intervento in anestesia locale per la rimozione di un lipoma nella zona laterocervicale e ho il terrore di potere aver contratto qualcosa (tipo HIV) in sala operatoria da quando mi si sviluppano queste afte.

Dopo aver spiegato per bene tutto il panorama della situazione volevo sapere cosa ne pensavate e se è meglio fare qualche altro esame di accertamento se la situazione dovrebbe protrarsi ancora o se ci sia qualche alche prodotto da utilizzare?
IN ATTESA DI RISPOSTA
grazie ancora!!
[#5] dopo  
Dr. Pierluca Bellavia
24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
i pazienti con difese immunitarie ridotte sono soggetti a infezioni ricorrenti non solo a livello orale,come da lei ricordato gia' da bambino soffrive di herpes labiale e piccole afte ,immagini di avere un sistema immunitario meno brillante nel difendersi da questa tipologia di virus,le garantisco che e' un problema molto piu' frequente di quello che lei puo' immaginare .il virus hiv e' estremamente debole al di fuori dell'organismo,sono altre le infezioni che si possono contrarre nelle strutture ospedaliere,stia tranquillo e usi il preservativo sempre. cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'aftosi recidivante non ha legami con l'infezione da HIV, cioè non è una manifestazione nè caratteristica nè patognomonica.

La concomitante comparsa di afte e patologie infettive del rinofaringe è un evento frequente:non sono le afte a provocare il raffreddore ma il contrario.

Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille delle risposte
per rispondere al dottor Bellavia, in effetti di herpes labiale non ne ho mai sofferto, ma afte, anche se piccoline, periodicamente ne ho avute sempre fin da bambino.
La mia preoccpuazine deriva dal fatto che questo inverno ne ho avuto veramente delle manifestazioni ripetute e anche su tutto il palato o macchie sulla lingua ( che non avevo mai avuto).
Comunque adesso ho ricominciato una dieta mirata dove ho eliminato di nuovo tutti i cibi a cui sono intollerante ( ho fatto le prove qualche anno fa).
Ho inoltre acquistato in farmacia ALOVEX COLLUTTORIO per il trattamento topico.
che ne pensate?
avete qualche altro prodotto o consiglio terapeutico specifico?
GRAZIE ANCORA

[#8] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
se non dovesse risultare efficace può provare con un colluttorio a base di clorexidina al 0,20%.
Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Pierluca Bellavia
24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Pennellature a base di cortisone se fossero particolarmente fastidiose (cortifluoral) cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ripetita iuvant: Antivirale x sciacqui orali dietro ricetta medica.
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille...se non dovesse passere adotterà questa soluzione!
GRAZIE ANCORA
[#12] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno cari dottori!
Ho effettuato degli esami del sangue prescritti dal mio medico di base riguardo a queste ricorrenti macchie sulla mucosa orale e sulla lingua che mi si presentano.
vi riporto qui di seguito il referto delle analisi effettuate: spero che mi possiate aiutare o indirizzare il mio consulto nella specialità + opportuna:
glicemia 82 mg/dl
creatinina 1,09 mg/dl
proteine totale 7,5 g/dl
gammaglutamiltranspeptidasi 15 U/L
coesterolo totale 168 mg/dl
trigliceridi 63 mg/dl
LDH = 400 U/L

EMOCROMO
leucociti 5,40
eritrociti 5,39
emoglobina 16,5
ematocrito 47,8%
volume globulare medio 88,7
cont. emogl. globulare medio 30,6
conc emgl globulare media 34,5
piastrine 184,00
RDW -CV

FORMULA LEUCOCITARIA
neurofili 51,4 %
linfociti 36,3%
monociti 7,2%
eosinofili 4,2%
basofili 0,9%
neutrofili 2,80
linfociti 1,90
monociti 0,40
eosinofili 0,20
basofili 0,00

e-GFR 82
immoniglubulina E 178,10 IU/ml

ANT.ANTI-GLIADINA IgA 53,8 Eu/ml fino a 50,0
ANT.ANTI GLIADINA IgG 451 EU/ml fino a 50,0

tampone faringeo negativo
ves 2
ANTICORPI ANTI ENDOMISIO assenti
anticorpi ANTITRANSGLUTAMINASI 0,80 U/ml fino a 10,00

nella ELETTROFORESI PROTEICA risulta tutta nella norma tranne le GAMMA a 19,9 % Rel valori da 11,1 a 18,8

spero possiate aiutarmi nella lettura di questi risultati
IN ATTESA DI RISPOSTA VI RINGRAZIO
[#13] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dalle sue analisi non si nota una problematica infettiva o infiammatoria in atto. Ha seguito il consiglio degli sciacqui con antivirale?
Saluti
[#14] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Parlandone con il mio medico di base (prima di fare le analisi) mi ha dato un colluttorio ALOMED (Ma era un colluttorio per le afte , non conteneva un antivirale).
in precedenza comunque avevo fatto un ciclo per una settimana circa di VIRUXAN granulato (2 bustine al giorno) e in un primo momento erano andate via, poi si sono ripresentate.
Lei quale colluttorio antivirale mi consiglia? in caso me lo potrei far prescrivere.

per quanto riguarda invece le Ig A e Ig B antigliadina potrebbero essere un indice di probabile celiachia? (anche se la transglutaminasi e endomisio sono basse)

GRAZIE Mille
[#15] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
per quanto riguarda la celiachia il test di riferimento oggi è soprattutto quello dell' Anti-transglutaminasi, che risulta nella norma;
inoltre un indice di elevata probabilità di celiachia è il valore dell' EMA cioè degli anticorpi anti-endomisio, che risultano assenti.
I valori degli AGA, anticorpi anti-gliadina, sono meno indicativi nel senso che non sono specifici della celiachia, e valori elevati possono trovarsi anche in soggetti non celiaci.
I test emato-chimici non bastano per una diagnosi: è importante la presenza di una determinata sintomatologia e segni clinici, che sebbene aspecifici, tutti insieme, compresa una accertata familiarità della malattia, contribuiscono a determinarne il quadro tipico:
oltre alle afte orali, problemi intestinali, diarrea, carenza di ferro, ecc.

Per ritornare al suo caso,senza una visione diretta non si può che procedere a tentoni:
rileggendo il post iniziale, Lei parla di macchiette, anche a livello del vermiglio: posso solo dirle che spesso ulcere dovute a virus erpetici (labiale, zoster) possono manifestarsi in questo modo e la concomitanza con patologie infettive del rinofaringe è suggestiva.
Rimaniamo sempre nel campo delle ipotesi.

Cordiali Saluti


[#16] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille della risposta dottor Palomba!
quindi per quanto riguarda la situazione mi consiglia di fare delle analisi mirate antivirali per cercare di identificare la natura e del problema e risolverlo, o effettuare da subito una specifica terapia antivirale?
GRAZIE MILLE e auguri di buona pasqua

[#17] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
BUONGIORNO cari dottori:
sono qui ad aggiornare la situazione.
ho riportato i vostri consigli al mio medico di base il quale però, ogni volta che gli mostro dei risultati di analisi, mi sembra sempre scocciato a prescriverne dei nuovi per indagare sulla causa del problema! Sembra voler dirmi "ASPETTA CHE PASSA".
ad ogni modo mi ha prescritto le analisi SIC e Ab ANA.

Comunque: non avendo nessun altro a cui far vedere le mie analisi, e riscontrando questo atteggiamento da parte del mio medico di base, grazie ad un favore ho fatto vedere le analisi ad un conoscente di mia madre dottore presso il reparto di medicina interna dell'ospedale della mia città.
lui, per quanto riguarda il discorso della celiachia ha detto che si sarebbe consultato con il primario della gastroenterologia e mi avrebbe fatto sapere.
e per quanto riguarda le analisi anche lui ha considerato una buona cosa fare gli Ab ana.

Io nel frattempo mi sono andato a fare delle analisi antivirali private presso un laboratorio privato (visto che non me le prescriveva nessuno)
ho fatto
HSV 1/2
HIV
HCV
e domani aspetto i risultati.
non ho fatto gli altri come
MCV
epstein barr
o toxoplasmosi perchè le ho già fatte due volte lo scorso anno prima di un intervento di asportazione di un lipoma (in realtà avevo fatto anche quelle per l'HIV, [negativo] ma poichè questa cosa mi spaventava le ho volute rifare).
anche se di atteggiamenti a rischio non ne ho assolutamente avuti;: solo un intervento chirurgico ma non voglio pensare di essermi infettato con quello

Sto anche cercando di prenotare una visita dermatologica per far vedere se si possa trattare di LICHEN visto che avevo anche delle macchie rosse sul glande che ho risolto con travocort ma i tempi di attesa sono lunghi e una visita privata non posso permettermela quindi devo aspettare di farla con la mutua.

Volevo chiedervi cosa ne pensate del mio approccio (anche per quanto riguarda il discorso del lichen); se ho fatto bene a fare le analisi antivirali, se devo fare altre cose specifiche.
ormai sono 5 mesi che ho queste macchie, stanno diventando fastidiose e non ne vengo a capo; se poi lo sommiamo a tutta la preoccupazione che mi è venuta è insopportabile la cosa.

GRAZIE MILLE
mi scuso del disturbo e vi ringrazio ancora

[#18] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
BUONGIORNO cari dottori:
sono qui ad aggiornare la situazione.
ho riportato i vostri consigli al mio medico di base il quale però, ogni volta che gli mostro dei risultati di analisi, mi sembra sempre scocciato a prescriverne dei nuovi per indagare sulla causa del problema! Sembra voler dirmi "ASPETTA CHE PASSA".
ad ogni modo mi ha prescritto le analisi SIC e Ab ANA.

Comunque: non avendo nessun altro a cui far vedere le mie analisi, e riscontrando questo atteggiamento da parte del mio medico di base, grazie ad un favore ho fatto vedere le analisi ad un conoscente di mia madre dottore presso il reparto di medicina interna dell'ospedale della mia città.
lui, per quanto riguarda il discorso della celiachia ha detto che si sarebbe consultato con il primario della gastroenterologia e mi avrebbe fatto sapere.
e per quanto riguarda le analisi anche lui ha considerato una buona cosa fare gli Ab ana.

Io nel frattempo mi sono andato a fare delle analisi antivirali private presso un laboratorio privato (visto che non me le prescriveva nessuno)
ho fatto
HSV 1/2
HIV
HCV
e domani aspetto i risultati.
non ho fatto gli altri come
MCV
epstein barr
o toxoplasmosi perchè le ho già fatte due volte lo scorso anno prima di un intervento di asportazione di un lipoma (in realtà avevo fatto anche quelle per l'HIV, [negativo] ma poichè questa cosa mi spaventava le ho volute rifare).
anche se di atteggiamenti a rischio non ne ho assolutamente avuti;: solo un intervento chirurgico ma non voglio pensare di essermi infettato con quello

Sto anche cercando di prenotare una visita dermatologica per far vedere se si possa trattare di LICHEN visto che avevo anche delle macchie rosse sul glande che ho risolto con travocort ma i tempi di attesa sono lunghi e una visita privata non posso permettermela quindi devo aspettare di farla con la mutua.

Volevo chiedervi cosa ne pensate del mio approccio (anche per quanto riguarda il discorso del lichen); se ho fatto bene a fare le analisi antivirali, se devo fare altre cose specifiche.
ormai sono 5 mesi che ho queste macchie, stanno diventando fastidiose e non ne vengo a capo; se poi lo sommiamo a tutta la preoccupazione che mi è venuta è insopportabile la cosa.

GRAZIE MILLE
mi scuso del disturbo e vi ringrazio ancora

[#19] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
le ripeto che senza una visione diretta delle lesioni ed una anamnesi accurata non è possibile pervenire a nulla: non possiamo tirare ad indovinare.
Ci mantenga comunque aggiornati.
Cordiali Saluti
[#20] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille ancora della risposta!!
per quanto riguarda la visione delle delle lesioni come ho scritto prima mi ha fatto una visita questo medico specialista in medicina interna..che comunque a primo impatto mi ha escluso la natura virale; con l'intento però di rivedermi non appena avesse parlato anche con il gastroenterologo per farmi visitare anche da lui..
Per quando riguarda la visita dermatologica mi sto muovendo per prenotarla il + presto possibile.
Nel frattempo domani vi farò sapere l'esito delle analisi..e vi terrò aggiornati
GRAZIE ancora
[#21] dopo  
Dr. Massimo Petruzzi
20% attività
0% attualità
0% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Caro utente,
la sua storia è quanto ale sono mai emblematica del pellegrinaggio al quale sono soesso soggetti i pazienti affetti da patologie della mucosa orale. Nel suo caso si dovrebbe far visitare da un patologo/medico orale.
Se di aftosi dovesse trattarsi, esistono dei protocolli d'intervento dedicati (lasci stare le teorie degli antivirali). Consulti lo specialista più vicino alla sua città: sul sito www.sipmo.it troverà specialisti e centri di riferimento (spesso pubblici)
A presto
[#22] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
cari dottori: sono appena tornato dalla visita specialistica dermatologica.
Il dermatologo mi ha detto che non si tratta di nulla di patologico, per lo meno alla lingua.
purtroppo non avevo evidente questa mattina queste macchie ad alone anche nel palato quindi ha potuto vedere solo quelle della lingua anche se io ho ben descritto che si presentano identiche a quelle sul dorso linguale.
la diagnosi è stata:
" presenta alla lingua aree eritemato-atrofiche ad aspetto policlico riferibili a " lingua a carta geografica" NESSUN VALORE PATOLOGICO " (in realtà ha scritto qualcos'altro come lingua .........atrofica ma è illeggibile la sua calligrafia, quindi vi riporto quello detto a voce).
Io ho portato anche tutte le mie analisi: quelle per la celiachia e quelle antivirali (tutte negative).
A questo punto aspetto le analisi SIC, la cui risposta mi dovrebbe pervenire il 27 di aprile e che mi sono state prescritte da uno specialista di medicina interna che mi ha visitato e ha controllato gli esami.
Non mi ha consigliato nessuna terapia particolare solo qualche colluttorio senza però specificare il tipo.
alla luce di quanto ho riportato potrei avere la vostra idea e qualche vostro consiglio terapeutico?
GRAZIE MILLE ANCORA
[#23] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno dottori!
Vi riporto i risultati delle analisi che mi sono state prescritte dal mio medico di base: analisi SIC per queste macchie al cavo orale e lingua ( tra l'altro ancora presenti in numero significativo).
FATTORE REUMATOIDE = esito 20 valore rif fino a 30
COMPLEMENTO C3 = 92 valore rif da 83 a 177
COMPLEMENTO C4 = 15,30 DA 15 A 45
IMMUNCOMPLESSI CIRCOLANTI = 23,0 fino a 20 (questo è superiore)
ATTIVITA' COMPLEMENTARE EMOLITICA TOTALE = 122 da 101 a 300
C1 INIBITORE = 18 da 15 a 35
ANTICORPI ANTI NUCLEO 0,9 fino ad 1
ANTICORPI ANTI DNA nativo 9,5 fino a 25
ANTICORPI ANTI SM = 1,1
ANTICORPI ANTI RNP = 1,2
ANTICORPI ANTI SSA = 0,1
ANTICORPI ANTI SSB = 0,2
ANTICORPI ANTI scl70 = 0,2
ANTICORPI ANTI jo1 = 1,0

in attesa di risposta vi ringrazio
[#24] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
è importante sapere se ha familiari che soffrono o hanno sofferto di malattie autoimmuni, soprattutto connettiviti.
[#25] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
No.
Che io sappia in famiglia non ci sono stati episodi di malattie autoimmuni.
comunque il mio medico di famiglia mi ha prescritto VIRUSTOP (un colluttorio a base di metisoprinolo).
Cosa ne pensate?
può essere d'aiuto?

in attesa di risposta grazie
[#26] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
se non è stata diagnosticata con certezza un'infezione virale in atto si tratta solo di un tentativo che probabilmente non apporterà benefici.
E' importante monitorare le lesioni sulla mucosa orale: sono state mai precedute da bolle?
Essendo stata diagnosticata una lingua a c g c'è da aggiungere che le lesioni tipiche, anche se raramente possono avere una localizzazione in altre sedi della mucosa orale.
Cordiali Saluti
[#27] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
graze mille della risposta dottor palomba!
per quanto riguardo le lesioni ormai sono 6 mesi che le ho e le monitoro costantemente e non sono mai state precedute da bolle.
se si tratta di una evoluzione della lingua a c g o di una qualsiasi altra GLOSSITE O STOMATITE come la posso curare?
ha qualche preparato o farmaco da consigliarmi, leggendo sopra quello che ho già usato?

in alternativa mi hanno proposto anche una visita omeopatica. volevo sapere cosa ne pensate?
in attesa di risposta
GRAZIE
[#28] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
non ci può essere terapia senza diagnosi: escluderei le terapie omeopatiche, posso solo consigliarle un colluttorio alla clorexidina se vi è una sintomatologia associata in attesa di pervenire prima o poi ad una diagnosi certa.

Cordiali Saluti