Utente 149XXX
Salve, sono stato operato di varicocele sx di 3ºgrado una settimana fa.
L'operazione è stata effettuata tramite scleroembolizzazione e anestesia locale all'inguine senza punti di sutura.
Mi è stato detto di fare un astinenza dall'attività sessuale di 15-20gg. ma ho letto che con questo tipo di intervento la ripresa dell'attività sessuale é pressoché immediata.
Vorrei capire se devo evitare movimenti meccanici tipici dell'atto sessuale per evitare che si riapra il forellino d'entrata sulla vena femorale o anche/sopratutto movimenti interni a livello muscolare o testicolare dovuti alla masturbazione, che potrebbero provocare non so cosa.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' astinenza sessuale dipende dalla tecnica usata per l' introduzione del catetere. Pertanto solo il collega che ha fatto l' intervento può saperlo. Segua le sue indicazioni
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Avevo omesso di scrivere che la scorsa notte ho avuto un eiaculazione spontanea.
Potrebbe aver compromesso qualcosa o creato complicanze tali da dover consultare il mio medico?
Premetto che non ho dolori o fastidi, solo qualche sollettico/puntura d'ago che credo siano d'assestamento e normali post intervento.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
no ha compromesso nulla.
[#4] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio tanto, ma se non chiedo troppo desidereri capire quali potrebbero essere le conseguenze qualora cadessi in tentazione, considerando che l'eiaculazione notturna spontanea non dovrebbe aver provocato conseguenze, perché dovrebbe provocarne una indotta?
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Già detto dipende dalla tecnica di cateterismo. Per quanto riguarda la duifferenza dei due tipi di eiacuylazione mi pare che non vi sia necessità di spiegazione, basta l' epserienza,..