Utente 343XXX
Ho subito un intervento di nefrectomia parziale per carcinoma renale papillare.
L'esame istologico presso la struttura in cui sono stato operato è stato il seguente: Carcinoma a cellule renali papillare prevalentemente di tipo 1 (WHO); margine di resezione chirurgica esente da neoplasia; pT1.
La revisione dei vetrini presso un'altra struttura ha dato il seguente referto: Carcinoma renale papillare con infiltrazione della pelvi renale (pT3).
A chi devo credere? Quali visite e esami mi consigliate di fare per la massima sicurezza?
RingraziandoVi per la disponibilità, porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, le consiglio di affidarsi cmq al chirugo che l'ha operata
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore mi allineo al collega che mi ha preceduto suggerendole di rivolgersi al suo chirurgo operatore.
Tuttavia sento la necessità di dirle che tra le due risposte istologiche c'è ovviamente differenza , ma non cambia quello che è il programma di follow up ovvero di controllo nel tempo: dovrà eseguire ecografia renale, TC con e senza contrasto e scintigrafia ossea Total body a scadenze programmate che le verranno indicate dal suo urologo operatore.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo che la persona a cui rivolgersi sia il chirurgo che l'ha operata
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo con i colleghi