Utente 142XXX
Gent.mi Dottori,
ho 41 anni, e da circa più di un anno sono costretto ad alzalmi 3/4 volte durante la notte per urinare con dolori alla zona sovrapubica associati ad una erezione involontaria fastidiosa che scompare appena faccio pipi, durante il giorno tutto normale. Ho effettuato i seguenti esami dopo 1° visita urologica
-esane urine con urinocultura
-citologia urinaria su tre campioni (CTM x3)
-ecografia apparato urinario-
-uroflussometria con RPM
2° visita urologica:
Esame urine: negativo
-CTM x 3 negativo
-Eco apparato urinario: pareti vescicali lievemente ispessite. RPM Trascurabile.
-Uroflussometria bassa e prolungata. Parametri patologici.RPM Trascurabile
Si consiglia: Omnic 0.4 tutte le sere prima di coricarsi valtazione tra 4 mesi con uroflussometriia con RPM.
3° visita urologica:
Lieve migliramento con Tamsulosina si consiglia:
-Esame urodinamico completo
-Ecografia prostatica TR
-Rx urecistografia tetrogata e minsionale
Rivalutazione urologica dopo esami.
4° visita urologica:
esame urodinamico: lieve ostruzione cervico-uretrale
RX cistografia: non ostacoli della mizione
Si consiglia proseguire Tamsulosina, Cistonorm x 40 gg., e Topster x 10 sere
Valutazione ortopedica per lombosciatalgia.
5° visita ortopedica
diagnosi : lombalgia con riferita disuria in spondilolistesi
Si consiglia RMN Rachide Lombosacrale senza contrasto e visita neurologica.
6° visita neurologica:
RMN 1-s recente riscontro di antirolistesi di L5 su S1, con protusione del disco, artosi disco-somatica nel tratto L1 ed L4.
Si consiglia:
-esecuzione di potenziali ecocati sacrali.
-Lioresal 1 Cpr al dormire
-Arcosia 90 mg 1 cpr ore 20. ricontattare solo se esame positivo
Ho effettuato l'esame "esecuzione di potenziali evocati sacrali con le seguenti conclusioni:
PESS ARTI INF(n.tibilae): nella norma la risposta radicolo-midollare, corticale e il tempo di conduzione centrale bilateralmente-
PESS SACRALI(n. pudendo): nella norma la risposta radicolo-midollare, corticale e il tempo di conduzione centrale bilateralmente.
Intanto è passato più un anno, continuo a stare male e non so più cosa fare.
Grazie per avermi ascoltato ... Aiutatemi sono disperato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ivano Morra
40% attività
4% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
il dato urodinamico conferma una modesta ostruzione che potrebbe essere alla base del disagio; la terapia impostata dal suo urologo è secondo me corretta così come l'iter diagnostico chenle ha fatto fare,
le consiglierei di proseguire con la tamsulosina e fare controlli periodici.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2006
Gent.mo Dottore ,
La ringrazio per la sua cortese risposta, ma le comunico che da Febbraio 2009 fino a Novembre 2009 ho assunto regolarmente Tamsulosina con lieve miglioramento, da gennaio 2010 sto assumendo Lioresal con lo stesso sollievo che da la Tamsulosina. Alzarsi 3/4 volte a notte con dolori causati anche da una erezione involontaria non è una situzione sostenibile nel tempo.Grazie
[#3] dopo  
Dr. Ivano Morra
40% attività
4% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
buongiorno,
visti i risultati delle cure che sta facendo credo solo il suo urologo che ha avuto modo di visitarla possa darle ulteriori indicazioni.
Bisogna valutare se vi è una situazione di flogosi prostatica o prostatodinia concomitante e se questa può essere messa in relazione alla situazione ostruttiva messa in luce dell'esame urodinamico.
cordiali saluti