Utente 148XXX
Salve, vi scrivo per chiedervi un parere su un problema che ho da un po' di tempo. Da qualche mese infatti ho problemi di gocciolamento dopo aver urinato. Vi premetto anche che a livello ormonale è tutto nella norma, così come nello spermiogramma. Rivolgendomi ad un andrologo, mi ha prescritto le supposte di Topster da prendere per 7/10 gg, ma il problema è rimasto invariato. Quindi adesso sempre dietro prescrizione dell'andrologo, sto prendendo le compresse di Permixon 2 volte al giorno ed ancora non si vedono risultati soddisfacenti.

Visto che negli ultimi mesi ho riscontrato anche un notevole calo del desiderio(e quindi anche notevoli difficoltà ad avere un'erezione), volevo chiedervi se ci può essere una relazione tra un'infiammazione/congestione della prostata e la mancanza di desiderio, oppure se le due cose non sono correlate tra loro.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

vi è una possibile relazione tra patologia prostatovescicale (infiammazione? infezione?) e difficoltà erettile, con una reazione di calo del desiderio che verisimilmente sarebbe su base psicologica.
Il punto chiave è la completa risoluzione del problema urinario/prostatico.

[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la sollecita risposta, per il momento l'andrologo mi ha solo detto che ho la prostata leggermente congestionata. Nei prossimi giorni comunque farò sia l'urinocoltura che la spermiocoltura per avere un quadro più chiaro.

Quello che le chiedo è se può trattarsi di una prostatite, anche se come sintomo ho solo quello del gocciolamento post minzione. Per il resto non ho problemi nella frequenza delle minzioni, nessun fastidio o dolore mentre urino. Potrebbe trattarsi di una prostatite asintomatica che poi si è cronicizzata, e che quindi alla fine mi ha causato problemi alla libido ed all'erezione?

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non è possibile (e non sarebbe corretto) fare diagnosi via web. Varie possono essere le cause di un gocciolìo post-minzionale: ipertono prostatico (da stress, eccesso the-caffe, etc), prostatite, altro. Non si può cioè prescindere da una valutazione urologica diretta.
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Vi scrivo per aggiornarvi in merito alla mia situazione. Dopo circa 15 giorni di trattamento con le compresse Permixon il problema del gocciolamento post minzione è rimasto (ma forse è ancora presto per aspettarsi dei risultati), in compenso ho notato che da qualche giorno le erezione mattutine (ma anche notturne..), che prima era scomparse quasi del tutto, sono quasi sempre presenti. Può essere un effetto secondario del farmaco, o è una semplice coincidenza?

Per quanto riguarda invece la parte riguardante la quasi totale assenza di desiderio, per il momento non ho riscontrato alcun miglioramento. Mi confermate che la mancanza di libido e quindi e la conseguente disfunzione erettile legata ad una congestione della prostata (ancora non me la sento di parlare di prostatite, visto che i sintomi non ci sono), è strettamente di natura psicologica e non organica??


Ho paura di non uscirne più...

Grazie.