Utente 149XXX
Buongiorno.
Soffro da sempre di ipersensibilità dolorosa del glande che mi rende difficili i rapporti penetrativi ed altro.
Nonostante vari tentativi di risolvere il problema "topicamente" con applicazione di creme di ogni genere, non ho mai avuto risultati.

Ho deciso col mio andrologo di procedere alla circoncisione in modo da permettere la cheratinizzazione del glande.
Lui me ne suggerisce una parziale, ma io temo che, rimanendo coperto "a riposo", la cheratinizzazione non avvenga in modo soddisfacente e che il problema dunque si ripresenti (o meglio, non se ne vada).

E' preferibile dunque una circoncisione completa?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
è impossibile dare pareri su argomento del genere senza averla vista, anche con la parziale comunque un po più scoperto rimane.