Utente 144XXX
mi rivolgo a voi per una seria critica di un pronto soccorso. perchè trovo questo sito molto efficente e voi medici gentili e disponibili. il pronto soccoso in questione è collocato presso pavullo, due giorni fa. saltando molti passaggi arrivo al dunque: mi sono fatto portare al pronto soccorso per un dolore insopportabile causato da un dente, il quale si era vistosamente spaccato in due e non era un dente devitalizzato. arrivato li mi visitano, io gli dico che mi sembra spaccato in due il dente. sia per il male(che è molto superiore a un essesso) che a vista. mi visitano in fretta(nonostante ci fossi solo io in attesa) e senza nemmeno avvicinarsi alla bocca, mi rispondo che invece secondo loro era solo una carie. mi spediscono fuori con una ricetta in mano(con sopra dei semplici antidolorifici) e il foglio del tiket da pagare nei giorni successivi. nonostante non mi reggessi in piedi. io convinto delle mie ragioni(e del mio male) ho chiamato il mio dentista di fiducia e gli ho spiegato la situazione(anche se faticavo a parlare). fortunatamente il girno successivo mi ha accolto subito e iniziato a curare il dente. questa mia lettera vuole dimostrare che sarebbe meglio ascoltare i pazienti, ed essere un po più competenti. questo caso spero non capiti mai più.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

grazie per il tributo verso il sito.

il pronto soccorso è una struttura dedicata alla cura degli eventi acuti.

il suo caso non è chiaro se abbia avuto una genesi post traumatica o una insorgenza relativamente cronica non posttraumatica.

verosimilmente lei è stato considerato un codice minore (forse bianco).

nel caso del trauma sarebbe stato corretto recarsi presso un pronto soccorso ed in relazione ai rilievi obiettivi e diagnostici, se del caso, le sarebbe stata consigliata una terapia, e non sarebbe stato considerato n codice minore.

qualora viceversa il problema non fosse stato potraumatico avrebbe dovuto recarsi dal suo medico curante o viceversa direttamente dal suo dentista.

per sua fortuna al ps non ha dovuto fare la fila visto che come afferma era solo, ma questo non toglie che la sua presenza è stata considerata impropria.

il pagamento del ticket per i codici minori dovrebbe essere anche interpretato come una forma di educazione nei confronti dell'utenza.

cordiali saluti