Utente 121XXX
Gent.mi Dott.
desidero chiedervi alcune informazioni circa la visita venereologica.
Sono una ragazza e ho disturbi alla vulva, ho già effettuato diverse visite ginecologiche che non hanno riscontrato nulla di particolare. Ho deciso di intraprendere questa strada del dermatologo-venereologo, per avere un parere in più. Mi chiedo...ma come si effettua?E' come una visita ginecologica?
Viene utilizzato l'acido acetico per capire se c'è un infezione da HPV?
Inoltre ho letto che il venereologo può anche diagnosticare casi di eventuale vulvodinia. E' vero?
Grazie per la cortese attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il dermovenereologo è certamente competente in campo di mucose genitali , e quindi anche vulvari.
La visita si svolge , per quel che mi consta, di una anamnesi accurata , a cui segue la visita per il riscontro del quadro obiettivo, utilizzando chiaramente tutti gli ausili (dermatoscopici,speculum, uso di sostanze che aumentano il contrasto, etc) di cui si necessita.Quindi seguono eventuali esami diagnostici per l'affinamento della diagnosi , ed alla fine viene proposta la terapia più idonea.
Non si tratta di una visita ginecologica, per cui non si eseguono di regola colposcopie o altre metodiche atte a studiare le strutture più interne .
Di regola si auspica la collaborazione tra ginecologo e dermatologo , che lavorando sinergicamente possono fornire le risposte più complete.
Cordialità