Utente 140XXX
Buongiorno
Volevo gentilemente chiedere un consulto.
Da tre mesi circa sono affetto da una leggera congestione prostatica che mi è stata diagnosticata dal mio urologo attraverso esplorazione rettale.
Ho eseguito anche i seguenti esami:
Esame delle urine completo con antibiogramma: esito negativo (ripetuto due volte)
Esame del Psa: Valore riscontrato normale (0.25)
Ecografia completa addome: esito prostata nella norma senza lesioni focali o segni di pregeresse infiammazioni. Volume e dimensioni normali.
Spermiogramma con antibiogramma: Negativo
Infine appunto esplorazione rettale: Prostata sana con solo lievi segnali di congestione.
I miei sintomi sono bisogno di urinare frequente e lievi secrezioni biancastre che si presenatno a periodi alternati.
Ora volevo sapere se la medicina naturale può venire in aiuto alla mia situazione.
Attualmente assumo il permixon da un mese circa con alcuni lievi segnali di miglioramento anche se le secrezioni continuano a manifestarsi.
Sarei molto lieto se potessi sapere cosa ne pensate.
Grazie
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Buongiorno,
certamente la medicina non convenzionale (e mi riferisco in particolare all'omeopatia) potrebbe essere d'aiuto in problemi come il suo in cui i sintomi sono ancora vaghi e di natura perlopiù funzionale. La giusta cura riporterà l' "ordine" e impedirà l'aggravarsi della situazione. Fondamentale affidarsi ad un medico esperto che la seguirà, dopo un'adeguata visita diretta, prendendo in considerazione tutti gli aspetti più importanti della sua persona, compreso quello psicologico e costituzionale.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore della sua risposta.
A tal riguardo volevo chiederle gentilmente se può indirizzarmi verso un medico omeopata fidato per la mia zona visto che sono di Udine.
Grazie ancora
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Mi spiace ma non conosco nessuno nella sua zona.
Saluti