Utente 143XXX
Gentile dottore, 3-4 mesi fa ho avuto un rapporto sessuale anale protetto. E' stata la mia prima volta con un uomo. In realtà è stata un'esperienza traumatica per il dolore. Leggendo tanti articoli in internet, mi sono sorti due dubbio che sottopongo alla vostra attenzione:

1) Mi tormenta l'idea di immaginare che il preservativo si sia potuto rompere senza essercene accorti (so che l'ha lubrificato ma non so con quale prodotto). Ci tengo a precisare, però, che l'eiaculazione è avvenuta fuori.

2) Avevo un piccolo taglietto (2mm) alla mano causato da un foglio ma non sanguinante. E' possibile che durante la masturbazione il liquido pre eiaculatorio sia potuto entrarvi e contagiare?

3) 10 gg fa ho fatto delle analisi del sangue per un controllo generale e ho la ves bassa (prima ora 2, seconda ora 5, Indice di katz 2, 25). Potrebbe essere un sintomo di qualcosa?

In fin dei conti, le chiedo: ritiene sia opportuno sottopormi al test, oppure mi sto facendo prendere inutilmente dalla paura? Grazie della sua risposta, che sicuramente mi rassicurerà.
Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la migliore prevenzione di HIV si attua frequentando persone sieronegative certificate, proteggendo i rapporti ed evitando promisquità. Direio che nel suo caso la possibilità di contagio potrebbe essere nulla.