Utente 150XXX
Salve sono un ragazzo di 23 anninel 2007 mi diagnosticarono un lieve prolasso della mitrale in seguito ad una visita sportiva per l'idoneità sportiva,premetto che sin da bambino ho pratico diversi sport,calcio,atletica leggera,pallavolo e ciclismo per 5 anni a livello agonistico fino all'età di 17 anni, tutt'ora faccio sport.

RISULTATO DELL'ULTIMO ECOCARDIOGRAMMA 01/03/2010 (uguale a quello degli anni precedenti): Ventricolo sinistro con normali dimensioni interne.Spessori parietali conservati.Non deficit di cinesi.Funzione di pompa normale.Valvola tricuspide,normoconformata.Lembo anteriore mitralico con movimento di protrusione in atrio sinistro.Apparato sottomitralico con piccole calcificazioni.Non versamento pericardico.Aorta ascendente,arco ed aorta addominale non dilatate
DOPPLER:insufficienza mitralica di grado lieve.Insufficienza tricuspidale non significativa

Due anni fa feci anche un holter per 48 ore dato che avvertivo palpitazioni e dall'esame risultarono solamente sporadiche extrasistoli sopraventricolari e mi dissero di stare più che tranquillo. Nonostante tutto non riesco a tranquillizzarmi quando avverto palpitazioni e altri sintomi come ad esempio stanchezza,malessere generale,cuore in gola,fastidio alla gola, sono un tipo emotivo ma vorrei sapere fino a che punto è l'ansia a creare tali disturbi e fino a che punto è invece causa del prolasso. Posso continuare a fare sport regolarmente? é vero che si può morire di morte improvvisa col prolasso alla mitrale?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sua condizione non è infrequente tra coloro che presentano tale lieve anomalia anatomica, che quando non accompagnata da una grave disfunzione valvolare (insufficienza severa), non è affatto limitante all'attività fisica, nè tantomeno è fattore di rischio per morte improvvisa. Stia più sereno, le sue extrasistoli sono legate quasi sicuramente al suo stato ansioso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Quindi posso continuare a fare sport anche a livello agonostico? la ringrazio immensamente dottore, questa era una cosa che mi turbava da tempo, mi riferisco alla morte improvvisa, perchè dai miei sintomi a volte mi sembrava proprio di morire da un momento all'altro...quindi non c'è niente che possa far pensare a una cosa del genere..la ringrazio nuovamente anticipataemnte... buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Efffettui tranquillamente la sua attività sportiva. Saluti
[#4] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Dottore...gentilissimo.
[#5] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Dottore mi scusi se le pongo altre domande...l'insufficienza tricuspidale è riferita alla valvola fra atrio e venticolo destro? La mia situzione suddetta potrebbe peggiorare? e poi un'altra cosa, quando gioco a calcetto soprattutto d'inverno sento dei fastidi in mezzo al petto come se non respirassi molto bene, potrebbe essere il prolasso o potrebbe trattarsi di qualcosa a livello polmonare o esofageo?
[#6] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Dottore mi scusi se le pongo altre domande...l'insufficienza tricuspidale è riferita alla valvola fra atrio e venticolo destro? La mia situzione suddetta potrebbe peggiorare? e poi un'altra cosa, quando gioco a calcetto soprattutto d'inverno sento dei fastidi in mezzo al petto come se non respirassi molto bene, potrebbe essere il prolasso o potrebbe trattarsi di qualcosa a livello polmonare o esofageo?

Potrei fare qualche ulteriore analisi per togliere evntuali dubbi...ci sono controlli più mirati? è possibile che mi vengano aritmie più gravi ed è possibile che l'holter non le abbia rivelate essendo già presenti? grazie mille in anticipo