Utente 535XXX
Dopo tre infortuni (una distorsione del polso, un trauma da sforzo all'avambraccio e ancora distorsione polso) in circa 4 mesi mi è stato diagnosticato quanto sopra. Chi vuole mettere il tutore, chi la laser, ultrasuono, tens(il centro fisioterapico) ma io non so più chi ha ragione.
potete aiutarmi?

il marito dell'iscritta
cordiali saluti e grazie anticipate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non possiamo certo stabilire quale sia il trattamento preferibile nel Suo caso senza averLa visitata. Per prima cosa bisogna accertare la diagnosi ed essere quindi sicuri che di De Quervain e di epicondilite si tratta. In secondo luogo si valuta la gravità del quadro e si decide il trattamento. In taluni casi, soprattutto se iniziali, si può ricorrere a un tutore e a terapie fisiche, accompagnati talvolta da terapia medica (infiltrazioni con cortisone, uso di FANS ecc), fino ad arrivare all'intervento chirurgico se le terapie falliscono. Può trovare qui una facile descrizione delle due patologie: http://www.ortopedicoabologna.it/index.php?id=27 e http://www.ortopedicoabologna.it/index.php?id=49 .
E' opportuno che si sottoponga a visita ortopedica presso un ortopedico esperto in Patologie della mano, ad esempio presso l'UO Ortopedia dell'Ospedale di Ascoli Piceno http://www.asurzona13.marche.it/viewdoc.asp?CO_ID=9516 .
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 535XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dell'attenzione.
volevo porle due domande:
- l'INAIL, che ha in carico il caso e mi ha fatto effettuare solo una ecografia dal loro specialista che ha fatto la diagnosi di Quervain e di epicondilite (ne ho richiesto la copia), trascorsi 40 giorni di cui solo 10 ingessato per immobilizzazione di mano e avambraccio, 20 con la fascia a bracciale per l'epicondilite, ho effettuato 5 delle 10 terapie ultrasuoni e laser che non hanno sortito granchè effetto ad oggi, ed ora ho cominciato a portare il tutore al polso/dito ma il medico inail dice che settimana prossima mi chiude la pratica e se mi farà ancora male mi devo far fare un certificato INPS, pur dicendomi che il tutore dovrò portarlo notte e giorno per i prossimi 2 mesi. E' POSSIBILE?
- le spese di terapie, tutori e quant'altro da me effettuate, visto che ora l'INAIL non paga più niente di queste cose e che ora stabiliscono tutto loro e non il mio medico curante perchè sono loro che pagano, sono recuperabili con un'azione tramite patronati?

La ringrazio ancora.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 535XXX

Iscritto dal 2008
Leggemdo ora l'articolo sulla rizoartrosi mi è venuto in mente che il dolore mi si manifesta sempre cercando di aprire il mio portamonete a molla con pollice e indice, e durante movimenti di rotazione della mano. potrebbe essere?

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' escluso che Lei possa fare diagnosi leggendo un articolo in Internet ed è escluso che io, senza mai averLa visitata, possa far decidere se di quello si tratta nel Suo caso.
Se non si fida del parere del medico dell'inail si rivolga, come Le ho già detto, a un chirurgo della mano. Per quanto riguarda i rapporti con l'Inail Le conviene rivolgersi al patronato e porre a loro le domande.
Cordiali saluti