Utente 300XXX
Salve,
una quindicina di giorni fa, ho fatto gli esami del sangue.
I valori che sono usciti fuori range, sono questi:


WBC= 10,36 Min= 4,0 Max= 10,0

Eosinofili= 0,75 Min= 0,0 Max= 0,4

Eosinofili % = 7,2 Min= 0,5 Max= 6

Per la precisione, sono un soggetto asmatico,quindi allergicoa varie cose.
Pertanto prendo una compressa al giorno di singulair.
Ho lasciato il cortisone (antistaminico per via orale da circa 6-7 mesi).
Inoltre, devo dire che soffro anche di dermatite atopica alle mani e quella seborroica al volto.
Dovrei fare degli esami più approfonditi ?
E sè si, quali ?
In attesa di eventuali risposte, ringrazio tutti e colgo l'occasione per porgere i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

il valore degli eosinofili alterato e' da mettere in relazione al suo stato allergico e , quindi , e' perfettamente correlato.
Sicuramente sara' stata da un allergologo che le avra' fatto fare tutti i test del caso. L'unico consiglio che le posso dare e' di fare anche, se non l'ha gia' fatta, una visita dermatologica per valutare meglio la sua dermatite atopica e seborroica.

Un saluto

A. Baraldi
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2007
Dottore, prima di tutto la ringrazio per la risposta. Dall'allergologo, sono andato varie volte, visto che soffro d'asma da quando avevo circa 3 anni. Per quanto riguarda i test, ho fatto:
l'esame spirometrico, le prove allergiche e la stimolazione nasale.
Inoltre per le 2 dermatiti, sono stato da vari dermatologi. Purtroppo, i farmaci che mi venivano prescritti, la maggior parte erano a base di cortisone, quindi al massimo avevano un effetto palliativo e a lungo andare, il cortisone provoca solo danni alla cute. Ormai mi sono rassegnato, visto che sia la dermatite atopica che quella seborroica, sono due malattie croniche.

Distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Si, in effetti, e' la terapia steroidea quella che in questi casi da i risultati migliori, pero', e su questo le potranno dare maggiori informazioni i colleghi dermatologi, questa puo' essere alternata con vaselina idrofila, salvo che il paziente non sia allergico alla lanolina, e/o olio da cucina; questi hanno un effetto emolliente ed aiutano a reidratare la cute. Dico questo poiche' un mio paziente affetto dallo stesso problema era trattato dal dermatologo in questo modo e con questa alternanza; comunque ne parli sempre con il suo dermatologo che dovra' decidere sul caso.

Un caro saluto

Dr. A. Baraldi