Utente 150XXX
Salve,
da ormai più di otto mesi io e mio marito (34 anni io, 35 anni lui) siamo alla ricerca del nostro primo figlio.
Da poco abbiamo ritirato il referto dello spermiogramma di mio marito. A seguito di ciò, sotto suggerimento della mia ginecologa, mio marito è in attesa per una visita da un adrologo.
Dai risultati dello spermiogramma, la ginecologa ci ha ventagliato la possibilità che mio marito possa essere affetto da varicocele.
Nell'attesa di un riscontro dal "vivo" con l'andrologo, potrebbe darci un suo parere?
Qui di seguito Le riporto i riusultati dello spermiogramma (abbiamo eseguito anche spermiocoltura e l'esito è stato negativo)


Volume: 2.4 ml
Reazione:basica (ph 7.4)
Fluidificazione: Precoce
Viscosità: diminuita
Pseudoagglutinazione: assente
Agglutinazione: assente

Numero dei nemaspermi/ml: 18 milioni 300 mila
Totale nemaspermi eiaculati: 43 milioni 920mila

Motilità dopo 60' dall'emissione:20%
'' con movimenti progressivi: 5%
'' dopo 120' dall'emissione:10%

Nemaspermi con alterazioni morfologiche :40%


Qual è la Sua opinione in merito?Ci sono speranze di concepire naturalmente??
Fiduciosa di una Sua risposta la saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
direi che quello spermiogramma è fatto maluccio, non s4egue le norma WHO 1999. A catania lo può fare al policlinico universitario secondo tali norme. Se non avviene concepimente da più di un anno le possibilità di concepire naturalmente sono bassette, ma aspetterei a dare giudizo definitivo con spermiogramma (anzi due che è esame che va su e giù) ben fatto.