Utente 208XXX
Buongiorno,
chiedo un Vs parere sull'esito dello spermiogramma:

Volume 2.5ml
PH 8.o
Aspetto Opalescente
Colore Bianco Grigiastro
Fluidificazione Completa a 30'
Viscosità Nella Norma

Spermatozoi:
Concentrazione 60M/mc
Elementi mobili e progressivi a 30' 90%
Elemnti mobili im situ a 30' 10%
Elementi immobili a 30' 0%
Elementi mobili e progressivi a 120' 85%
Elemnti mobili im situ a 120' 15%
Elementi immobili a 120' 0%

Emazie Assenti
Leucociti 3-4 per campo

Gli esami colturali delle urine e dello sperma, e un precedente tampone uretrale hanno dato esito negativo.

Volevo in particolare modo sapere quale sia il significato della presenza dei leucociti, ho letto qualche consulto ma alcuni dottori dicono che nello sperma dovrebbero essere assenti, altri che in una certa quantità la loro presenza è fisiologica, oltre a un parere per quel che concerne gli aspetti propriamente legati agli spermatozoi.

Premetto che tutti i dati dello spermiogramma sono questi,l'esame mi pare essere poco approfondito visto gli altri riportati in altri consulti, ma è una mia opinione chiaramente.

Ringrazio come sempre per la vostra cortesia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
la presenza di leucociti, unitamente ad altri segni clinici, potrebbe volere dire, ma non necessariamente ai suoi valori, una infezione velle vie seminali ( prostata-vesc seminali etc.)
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2007
Volevo precisare che la rilevazione di 3-4 leucociti è stata effettuata a 40 ingrandimenti. Leggendo altri consulti su spermiogrammi mi pare di aver capito che se i leuociciti sono nella quantita di 1M x ml, lo a loro presenza è normale. Ora non so se i 3-4 per campo a 40x rientrino o meno in questa quantità limite.
Ricordo che sto curando, ma spero di poter dire ho curato, una prostatite e pure una balopostite. Per quanto riguarda la prostatite da diverso tempo non ho più i sintomi che mi avevano portato ad indagare e cioè dolori alla punta del pene, dolore nell'urinare, presenza di liquidi sul glande. Connessa vi era/è una disfunzione venosa che pare si stia lentamente riassorbendo (per qualche giorno si sono presentate erezioni mattutine, non sento più quell'ipersensibilità del glande anche a pene flacido che mi provocava eiaculazione precoce anche masturbandomi, e altre piccole cose come avere avuto un'erezione solo baciando una ragazza che mi fanno ben sperare. Ricordo xò che assumo Levitra una volta ogni due giorni prima di andare a dormire, considerato che l'effetto è di 6 ore o giù di li ritengo che tutto ciò che avvenga fuori da quel periodo temporale sia farina del mio sacco, o sbaglio?)

Per quanto riguarda la fertilità questi pur pochi dati mi devono fare stare tranquillo?

Ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non sono d'accordo sull'uso incontrollato del Levitra, a 25 aa poi!
Sia chiaro questo è solo un onesto,disinteressato,modesto parere.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
spero Lei non stia auto prescrivendosi una terapia senza alcuna diagnosi e senza alcuna guida Medica. Può farlo, ma è molto ma molto rischioso. Sono d'accordo in pieno con il Collega MALLUS per quanto riguarda il suo pensiero sull'impiego del farmaco citato.
Davvero tanti affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO