Utente 124XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni, da più di un anno sono affetta da acne e sono in cura da un dermatologo solo da poco in quanto l’acne prima non era più di tanto grave. Ho iniziato da una settimana a prendere un antibiotico Tetralysal, una volta al giorno per tre mesi, e ad usare una crema, Epiduo oltre che a Promedial lozione pre-idratante light per idratare il viso, tutto su prescrizione del medico. Il problema è che sono allergica a molte cose: un anno fa a causa di forte irritazione, prurito e rossore alle mani ho effettuato il patch test sospettando una qualche dermatite da contatto. E in effetti è risultato che sono allergica a queste cose: Balsamo del Perù(acido cinnamico, cinnamato di cinnamile, benzil benzoato, acido benzoico, alcool benzilico, vanillina, neroli dolo), Alcoli della lanolina, Cobalto cloruro, Euxyl K400(dibromocianobutano, fenossietanolo, metildibromoglutaronitrile), Formaldeide, KathonCG(clorometilisotiazolinone, metilisotiazolinone), Dermatophagoides mix, 1,2 dibromo-2,4-dicyanobutane(methyldibromoglutaronitrile, tektamer38), trisolfato d’oro. In realtà l’allergia mi si è sempre manifestata sulle mani, e per evitarla ho iniziato ad usare un sapone, Ceramol, che ha risolto in gran parte il problema essendo soprattutto i saponi il motivo del prurito a mio avviso, essendo anche la cosa che più entra in contatto con le mie mani; ma anche in estate mi viene credo una allergia stando al sole, a metà delle braccia e sul petto con una forte irritazione e rossore oltre che bruciore penso dovuto ad un mix di sole, sale, sudore e creme solari sbagliate, che ho cerato di alleviare con Lenirit e evitando di stare troppo al sole(ma di altre soluzioni non ne ho ancora parlato col mio dermatologo). Il mio problema, a parte sapere quali tipi di creme per l’acne posso usare e se epiduo va bene(premetto che nonostante abbia fatto il patch test a febbraio 2009 solo questa settimana il dermatologo ha visto i risultati avendomi comunque la settimana prima prescritto di prendere epiduo; abbiamo concordato poi di vedere se epiduo va effettivamente bene e come agire), è sapere se l’uso che faccio del fondotinta(fondotinta che si trova ovunque di marca), può aver causato o peggiorato l’acne( ho fatto gli esami del sangue ormonali e un’ecografia ma non ho alcun problema da questo punto di vista quindi si è escluso che l’acne sia dovuto a questo) e se dovrei smettere di usarlo, cosa che mi crea un enorme, e scusate ma sottolineo enorme, disagio, e se quindi esistono soluzioni cosmetiche adatte alla mia situazione. Ho piena fiducia nel mio dermatologo ma in attesa della prossima visita ho preferito avere qualche informazione ora. Ringrazio per l’attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
l'uso di un cosmetico di cattiva qualità e soprattutto non adatto alla sua cute può peggiorare certo l'acne, quando, in certi casi, non la causa.
Lei vista l'età, immagino abbia sotteso un problema ormonale. Purtroppo non è che esista solo l'ovaio policistico come causa dell'acne, ma vi sono parecchi movimenti ormonali che lo causano. A volte l'iprandrogenismo può provenire dallo stress o da una attività sportiva moolto intensa con diete, ecc. Purtroppo sono diagnosi difficili e solo pochi ginecologi (sono gli specialisti adatti alla bisogna) che si occupano con capacità dell'aaspetto endocrinologico della loro materia sonmo in grado di farle e dare le necessarie terapie. Ovviamente, potrà interpellare qualsiasi ginecologo il quale le dirà che i dosaggi glieli farà fare lui, ma poi sbagliarà gli ormoni da chiedere o magari il momento del ciclo in cui chiederli o l'interpretazione degli stessi o tutto insieme. Non è certo per sminuire la categoria, perchè cponosco colleghi ginecologi ottimi, ma veramente ottimi che in questo campo, che è, ripeto, superspecialistico, hanno difficoltà.
La terapia dell'acne, come ho più volte sottolineato da queste pagine, non può prescindere dalla collaborazione col ginecologo endocrinologo.
Per il resto, direi che il collega dermatologo si comporta con molto buon senso, per cui varrebbe la pena non stare lì ad aspettare una irritazione che magari non verrà mai ma fidarsi completamente di lui e seguire le sue indicazioni.

Un saluto

Mocci
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Salve,grazie per la risposta! Quindi a suo parere, tanto per farmi un'idea anche se non può giudicare di persona vedendomi, dovrei indagare più a fondo le cause dell'acne o la cura che ho iniziato può già essere una soluzione buona? E so che può sembrare una cosa superficiale ma mi da una tranquillità in più, probabilmente solo psicologica, il fatto del trucco, cioè posso risolverlo con prodotti adatti alla mia pelle, date anche le allergie, e che non peggiorino o ostacolino il superamento dell'acne o devo rassegnarmi e aspettare i risultati, si spera positivi, della terapia?
La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Allora,
indagare il versante endocrinologico con un valente ginecologo è cosa più che valida. Aspettare di valutare la terapia che le ha dato il suo dermatologo è un'altra, la terza è usare il maquillage che ritiene purchè usi prodotti di qualità.

saluti

Mocci
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ok, La ringrazio per l'attenzione e l'aiuto.
Arrivederci!