Utente 151XXX
Buongiorno dottori, vi scrivo perchè Sono in preda a forti dubbi e ansia in merito all’uso del preservativo. A novembre mi è capitato di avere un rapporto protetto con eiaculazione sulla mia pancia, sulla quale non mi è sembrato di avere lesioni.
Siccome sono estremamente paranoica il preservativo l’ho controllato durante il rapporto più di qualche volta ed è stato anche cambiato durante l’uso, il rapporto è durato però un sacco di tempo,tipo mezz'ora. Poi c'è stato un successivo rapporto sempre protetto con la stessa persona ovviamente, stesse identiche modalità( eiaculazione esterna+ uso del profilattico durante il coito).
Detto ciò, è stato sufficiente l’uso del preservativo per proteggermi da hiv e altre malattie?
Siccome l’eiaculazione è avvvenuta all’esterno del preservativo, non abbiamo poi fatto la prova dell’acqua. Sembrava, però integro.
Che voi sappiate, la rottura del lattice si vede? Me ne dovrei accorgere? Oppure durante l’atto sessuale c’è rischio di assottigliamento del preservativo?
Dopo il rapporto, a un mese circa, ho avuto febbre per un giorno e diarrea per una settimana. Può essere correlato?
Ve lo chiedo perché preferirei non sottopormi a uno stress così grande quale quello del test hiv, che psicologicamente è brutto.
Vi ringrazio tanto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

da questa sede non possiamo certo dare risposte precise sull'accaduto, ma la ricostruzione del fatto non dovrebbe esporre - in linea teorica e non vincolante - ad alti rischi per contagio HIV.

La cosa che mi preme sottolineare però è che il test HIV non è "psicologicamente brutto" ma invece è un "salva-vita" per ciascuno : in caso di dubbio si vincano tutte le paure e con determinazione si effettui. Ne trarrà sicuro giovamento.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Dottore io non riesco più ad avere rapporti sessuali. Ogni volta che mi è capitato di fare sesso ho controllato meticolosamente il profilattico durante il rapporto come fanno quelli che hanno paura di aver lasciato aperto il gas e tornano indietro duecento volte per accertarsene. E io ancora ho il dubbio di non aver controllato bene.
E' da un anno che è avvenuto quel rapporto che le ho detto sopra e ancora sto qui a dannarmi.
Una persona normale già avrebbe fatto il test al minimo dubbio ma io non ci riesco e non so come fare.
E' da un anno che non ho rapporti sessuali e ogni volta che mi capita una nuova occasione mi invento una scusa.
La prego mi dia un consiglio...
[#3] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Sono arrivata a fare delle considerazioni assurde in merito all'uso del profilattico ovvero
- il profilattico si assottiglia durante il rapporto
- non ho visto bene che era rotto anche se ho controllato sempre (PERCHè HO UN VUOTO DI MEMORIA? ho questa orribile impressione!)
- il mio partner aveva contaminato i profilattici
- non vuole dirmi che mi ha attaccato malattie nonostante l'uso del profilattico