Utente 151XXX
Egregio dottore,
sono una ragazza di 23 anni e circa un anno e mezzo fa, dopo qualche anno di problemi alla mandibola con click e difficoltà nella masticazione, sono andata in blocco della mandibola trovandomi nell'impossibilità di apertura della bocca. Con l'aiuto di uno specialista maxillo-facciale sono riuscita a sbloccarla con pratiche manuali e poi in un secondo momento con bite che mi ha permesso di riportare il condilo nella giusta posizione. Ad oggi, dopo una anno e mezzo mi è stato suggerito di interrompere il trattamento con il bite e di proseguire con l'ortodonzia. La mia domanda è: con un apparacchio fisso, quale sarà il beneficio che trarrò, dato che per le mie piccole conoscenze l'ortodonzia si attua per l'allineamento dei denti? qual è il rapporto che lega un problema di malocclusione con una pratica per l'allineamento dei denti?
Attualmente per lo spuntare dei molari del giudizio, i denti inferiori mi si stanno leggermente affollando. Quindi l'otrodonzia mi è stata proposta per risolvere il problema dell'affolamento dei denti oppure è prassi che dopo il bite va adottota?
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
non è possibile fornirLe un parere in assenza di una diagnosi.
Un trattamento ortodontico è indicato in presenza di una malocclusione, che sia stata applicata una placca di svincolo (bite) o meno.
Malocclusione non significa soltanto che sia necessario "l'allineamento dei denti", ma anche che le arcate dentarie non corrispondono correttamente. Lo specialista ha probabilmente posto tale diagnosi e relativa indicazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Egregio dottore,
Le chiedo,se possibile, di risolvermi questa perplessità: da quanto ho capito il mio medico potrebbe avermi diagnosticato uno scorretto combaciamento delle arcate dentarie e per questo mi avrebbe suggerito il ricorso all'ortodonzia. Quindi con questo trattamento è possibile che io risolva il suddetto problema e in più quello dell'affollamento dei denti? Lo stesso trattamento è valido per entrambe le operazioni?
Inoltre posso avere speranza un giorno di recuperare la completa funzionalità della mandibola? ho letto documenti secondo i quali un problema protrattosi da anni potrebbe risultare talvolta irrisolvibile.
Ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
la diagnosi e le indicazioni sono state poste da uno specialista, che ha ovviamente valutato una situazione clinica ed una documentazione.
Le domande specifiche devono essere poste allo stesso specialista, altrimenti si resta in ambito di ipotesi.
Cordiali saluti