Utente 151XXX
Buona sera. Il 9 Dicembre 2009, mia figlia di 4 anni ha riportato lo sguantamento della falange distale della mano dx, a causa di una porta di casa. In chirurgia plastica di zona, hanno provato al reinnesto, ma il polpastrello è stato rifiutato (nero). Si è presa la decisione di lasciar fare a madre natura stimolando la ricrescita con "raschiamento" del neo 'epidermide-derma, con cadenza settimanale. Senza dubbi i risultati sono stati più che soddisfacenti: metà del polpastrello e ridiventato pressochè normale. La parte finale del dito invece (apice) ha sviluppato un lieve volume di polpa(circa metà del volume normale) con incurvamento anche dell'unghio, più notoriamente chiamato "ad artiglio". Nella chiusura della porta, col dito posto in parallelo e non perpendico, l'unghio ha verosimilmente subito uno schiacciamento laterale, subendo uno incurvamento-schiacciamento, evidenziato soprattutto all'altezza della base sinistra dello stesso, evidenziando oggi un angolo convesso, che a parere mio, non ha mai permesso la ricrescita spontanea della polpa, in quella zona. Oggi 11 Marzo 2010, dopo tre mesi di raschiamenti a "carne viva" della bambina, io e sua madre ci sentiamo rispondere dalla struttura opedaliera in questione, che le opzioni rimaste sono due: lasciare il dito così, favorendo però una probabile ipersensibilità dolorosa della bambina, nelle future operazioni di presa. Oppure operare il dito, amputandolo alla base della falange ed asportando quindi l'intera "terza", compresa la matrice, lasciando da oggi per la vita, la bambina senza unghio dell'indice della mano destra.
Ho provato per 5 volte in 4 mesi a richiedere la possibilità d'intervenire all'asportazione o altro, di quel lembo di unghio che blocca la ripartenza polposa, sul lato sx della base dell'unghio, ma ho sempre ricevuto un mutismo, che sa molto di "decidiamo noi". In oltre, la radiografia fatta ieri e richiesta da loro, ha riportato una micro frattura all'apice, non sanata in tre mesi.
Ho cercato di essere il più conciso e preciso possibile. Noi e nostra figlia vorremmo sapere se effettivamente le condizioni descritte magari male, non permettano di conservare la falange dell'indice della mano dx, ad una bambina di 4 anni, in pieno sviluppo, che diventerà una signorina, compagna di scuola di altre bambine, che dovrebbe afferrare, carezzare, indicare e tutte le migliaia di cose che si fanno con quel dito. Grazie in anticipo e spero in un vostro consiglio salvatore.





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Rocchi
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile signore, queste lesioni sono frequenti presso i piccoli bambini e non semplici da trattare. La perdita di parte del polpastrello ed un unghia en griffe possono effettivamente determinare alcune difficoltà nell'esecuzione della pinza pulpare pollice-dita lunghe. Per quanto riguarda invece la piccola frattura del ciuffo falngeo non credo si debba preoccupare. Il dito della bambina andrebbe esaminato clinicamente per capire se fosse possibile il trattamento chirurgico della lamina ungueale come lei ha pensato, e se questa potesse migliorare effettivamente la situazione. Le consiglio di far visitare sua figlia presso un centro specializzato in chirurgia della mano, può trovare un elenco dei centri sul sito della società italiana di chirurgia dela mano
cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Dott. Rocchi, la ringrazio di cuore, anche da parte di mia figlia. Mi fa specie però constatare dalla sua risposta, a parer mio più che competente, che degli uomini che vestono il suo stesso camice (giuramento d'Ipocrate o meno) abbiano "consigliato", a differenza sua, il taglio del 3°, come se fosse tutto nella normalità, ma non vorrei ripetermi.
Mi rendo conto pure che la professionalità ma soprattutto la sensibilità, non la donano e non l'ahhanno mai donata, una laurea o più specializzazioni.
Grazie ancora per la speranza!!!
[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Rocchi
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Tanti auguri, mi tenga pure al corrente dell situazione
dott. l rocchi