Utente 109XXX
Buongiorno,
recentemente a mia mamma hanno diagnosticato un leiomiosarcoma dell'utero. Dagli esami effettuati fino ad ora, cioè esami del sangue con marker tumorali tutti negativi (cea, ce19.9, ce125), funzionalità epatica nella norma,leucociti un pò alti a causa dell'assunzione di antibiotico dopo isteroscopia con biopsia, effettuata TAC addome completo con liquido di contrasto ed RX torace risultati tutti e due negativi per metastatizzazione, è in lista per i primi di Aprile per effettuare l'intervento presso l'ISTITUTO NAZIONALE TUMORI - MILANO. Vorrei chiedere: ci sono probabilità che ad aspettare cosi tanto (è dal 23/02) si possano presentare metastasi? Poi vorrei sapere se c'è buona possibilità di guarigione e che tipo di terapia è la migliore per questo tipo di tumore. Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darmi. Stefania Una figlia in ansia.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

in linea di massima non è un tempo eccessivo (certo, prima si interviene meglio è). Molto poi dipende dall'esame istologico definitivo con la tipizzazione completa del tumore e l'analisi dei tessuti che verranno asportati (inclusi linfonodi). Io eseguirei comunque una TC total body con mdc. La sola RX per il torace mi sembra insufficiente (dato il minor potere di risoluzione).

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per la risposta tempestiva, vorrei chiederLe però dei chiarimenti.
Perchè bisogna asportare i linfonodi se non sono stati colpiti dal tumore e poi che cos'è la TC TOTAL BODY? E'forse una TAC di tutto il corpo?
Grazie mille!!!!!
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

quando si procede ad un intervento per una patologia tumorale i linfonodi locoregionali vanno asportati poichè possono essere interessati dalla malattia anche se magari solo a livello microscopico. La Tc total body è difatti la Tc di tutto l'organismo.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi per il ritardo ma volevo ringraziarla per il chiarimento.
Arrivederci e grazie
[#5] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
come avevo detto in precedenza mia mamma era in attesa di intervento per leiomiosarcoma, il giorno 06/04 è stato effettuato l'intervento che è andata bene per quanto riguarda l'operazione in se ma è stato un po più com plicato del presvisto nel senso che è stato effettuato un intervento in:
ISTERECTOMIA PIVER III
OMENTECTOMIA
WASHING PERITONEALE
BIOPSIE MULTIPLE PERITONEALI
BIOPSIE LINFONODALI PELVICHE
DIMISSIONE IL 12/04 CON CATETERE URETRALE (DA RIVEDERE IL GG 27/04 PER ESAME CISTOGRAFICO, SE ESAME TUTTO OK RICOVERO 3 GIORNI PER RIABILITAZIONE VESCICALE E POI DIMISSIONI). ANCORA NON ABBIAMO RISULTATO ISTOLOGICO DEL PEZZO PER TERAPIA ADIUVANTE.Il chirurgo ci ha detto che il tumore era allo stadio III, non ci sono metastasi polmonari, e la TAC con liquido di contrasto è negativa. Secondo lei la prognosi come può essere, posso sperare per mia mamma. Grazie mille
[#6] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
qualcuno riesce nel limite del possibile a darmi una risposta riguardo a mia mamma??
Grazie mille per i vostri consulti. Scusate ma sono un pò in ansia.
[#7] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, di seguito riporto esito istologico di mia mamma mi potrebbe dire lei cosa ne pensa e come secondo lei potrebbe essere la prognosi e se potrebbe essere utile l'ipertermia in questo caso? Grazie
LEIOMIOSARCOMA UTERINO DI ALTO GRADO
SONO PRESENTI MARCATA ATIPIA CITOLOGICA >20 MITOSI PER 10HPFS E NECROSI TUMORALE. MIOMETRIO A TUTTO SPESSORE SENZA SUP LA SIEROSA. E' PRESENTE MASSIVA INVASIONE VASCOLARE. MESOVARIO DI SX CON LOCALIZZAZIONE DI NEOPLASIA. CERVICE ED OVAIE LIBERE DA NEOPLASIA. P53 POSITIVO, MIB1 >30% RECETTORI PER ESTROGENO NEGATIVI, RECETTORI PROGESTERONE NEGATIVI, P16 POSITIVO, PARAMETRIO E PARACOLPO CON FOCOLAI MULTIPLI DI NEOPLASIA ED EMBOLI NEOPLASTICI. DOCCIA PARACOLICA ED OMENTO LIBERI DA NEOPLASIA, 2 LINFONODI LIBERI DA NEOPLASIA.
ESAMI IMMUNOISTOCHIMICI EFFETTUATI: PDGFR ALFA POSITIVO, PDGFR BETA POSITIVO. TERAPIE SUCCESSIVE N.6 CICLI CHEMIOTERAPIA SCHEMA GEMCITABINA+TAXOTERE (1a EFFETTUATA 30/04 DOSAGGIO GEM 900mg/mq TAX 75mg/mq), 2a DA EFFETTUARE 07/05).
NELLE PATOLOGIE ASSOCIATE RISULTA SCRITTO:
197.6 METASTASI PERITONEO
-ESITI LEIOMIOSA UTERO v10.42
(COSA SIGNIFICA CHE HA METASTASI AL PERITONEO O CHE POTREBBERO ESSERCI METASTASI?????)

RESIDUO DI MALATTIA CM 0 .

Spero di ricevere presto sue notizie Grazie mille e buona giornata.
Stefania
[#8] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Stefania,

si tratta di una situazione localmente avanzata con interessamento locoregionale dei tessuti che circondano l'utero (anche il peritoneo è tra essi). Attualmente sembra macroscopicamente libera da malattia. E' opportuna comunque terapia adiuvante alla quale è possibile aggiungere anche ipertermia.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#9] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per la sua risposta, un'ultima cosa mi saprebbe indicare i centri di ipertermia abilitati nella mia zona? Milano e provincia
Grazie mille
[#10] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Stefania,

puoi far riferimento all'Assie (www.assie.it). Puoi anche chiamare a mio nome chiedendo del Sig. Rolando.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#11] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi tantissimo per il ritardo ma non ho potuto accedere al sito per poterla ringraziare delle informazioni fornitemi.

Già che ci sono vorrei chiederLe alcune cose:
Mia madre dopo l'intervento che le avevo già descritto in precedenza ha uno stent ureterale a doppio j 6ch porta chiusa, che dovranno rimuovere il giorno 14/07/10 (non so se per sostituzione), lei lamenta continui bruciori, minzione frequente, fastidi vari, le hanno diagnosticato lieve stranguria, non ha febbre. Inoltre Le è stato riscontrato dall'urinocoltura un Enterococcus Facaelis che è stato trattato per 6 gg con Levoxacin ma non è stato debellato quindi le stanno facendo prendere Cistalgan 3 cp al di fino alla scomparsa dei sintomi che a tutt'ora non sono migliorati ( ha già assunto 12 cp). Secondo lei questi fastidi sono dovuti allo stent o al batterio??? E se sono dovuti allo stent alla sua rimozione scompariranno o li avrà comunque? Grazie mille per la risposta che vorrà darmi
Buona giornata
Stefania
[#12] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Stefania,

l'infezione batterica senza dubbio ha a che fare con i fastidi. Io direi di tenere sotto stretto controllo la situazione di concerto con l'urologo di riferimento.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#13] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per il suggerimento. Buona giornata