Utente 141XXX
salve,io ho 34 anni,dopo dei frequenti dolori al petto,della durata anche di 12 ore al giorno o addirittura 3 o 4 giorni di fila enza alleviare,mi sono recato prima al pronto soccorso,ecg ed enzimi cardiaci nella norma,e oi da un cardiologo,ecg ancora negativo, ed un ecocardio con qesto risultato:
tutto nella norma,tranne un insufficienza minima del tricuspide con pressione sistolica polmonare 25 mmhg.questo il referto,ventricolo sinistro di normali dimensioni,spessori parietali,cinesi segmenttaria e funzione globale di pompa.cavità astriali e ventricolo destro nei limiti.nulla di significaivo a carico degli apparati valvolari.normale funzione diastolica.pericardio indenne.qindi effettuando una gastrocopia visto che i dolori al petto erano accompagnati da eruttazioni,il risultato è stato,ernia iatale da scivolamento ed esofagite da reflusso di I grado.il cardiologo dice che il mio cuore è perfetto è che i dolori sono da attribuire all'ernia iatale ed esofagite e che per lui ci possiamo fermare qui.io ora vorrei un parere e sapere anche se è normale un insufficienza minima del tricuspide.grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i consigli dati dal collega sono più che validi, la lieve insufficienza tricuspidalica, è reperto comune e non da luogo a particolari problemi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille.