Utente 151XXX
Buon giorno
premetto che ho 57 anni e che vivo in Cina da tre anni e per questo chiedo un consulto qui.
Da anni soffro di tachicardia parossistica e pertanto ogni tanto mi è capitato di subire degli attacchi uno o due al mese di media.
Ieri sera però ne ho avuto uno molto diverso dal solito perchè associato a un fortissimo giramento di testa quando mi alzavo ed a una sensazione di vertigine.
Sono stato in ospedale ed hanno riscontrato battiti a 200 con pressione a 135 /87 . Mi hanno fatto una flebo con alcuni farmaci e dopo un'ora circa battiti a 83 pressione 83/65 che dopo un'altra ora è tornata a 125/90 .
In Italia avevo fatto tutte le analisi compreso Holter, Elettrocardiogramma e perfino una coronografia ma tutto era normale tranne la tachicardia.
Il medico mi aveva prescritto Isoptin 120 una al giorno . Mi sono portatoi la pastiglie dall'Italia ma non le prendo mai .
Le mie domande sono :
se prendo Isoptin 120 va bene ?
un amico qui cardiopatico mi dice che potrebbe essere utile in attacchi come quello di ieri prendere della trinitrina è vero ?
è pericolosa la cosa e quali esami devo fare ?
devo rientrare in Italia o posso fare qui qulche cosa di particolare ammesso che serva
l'alimentazione ha qualcosa a che fare con la tachicardia ?
ultima domanda , sono sicuramente sotto stress da lavoro ed inoltre da tempo lavoro e viaggio sette giorni su sette, questo influisce molto sulla tachicardia ? anche se alcune volte gli attacchi vedo che vengono di notte a letto e a riposo.
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base al suo scritto, l'unico consiglio da darle è quello di programmare un ricovero ospedaliero in un reparto di cardiologia, provvista di elettrofisiologia, per meglio inquadrare, sia sotto il profilo diagnostico che terapeutico la sua tachiaritmia. Eviti, in linea di massima, lauti pasti seguiti dal riposo a letto.
On line, è deontologicamente vietato indicarle una terapia, si affidi comunque ad un collega.
Saluti