Utente 151XXX
Salve Dottor Spina, ho 53 anni e mi rivolgo a lei per un problema che mi affligge già da ben tre mesi oramai che non riesco a risolvere, il mio medico curante che peraltro è medico chirurgo specializzato in gastroenterologia ed endoscopia digestiva, non credo abbia preso con la dovuta importanza la mia patologia. Ho cominciato da prima di Natale a notare sangue vivo nella carta igienica e conseguentemente un po di diarrea, il mio medico appunto mi prescrisse una colonscopia che ha dato esito negativo, esame che tra l'altro eseguii anche tre anni or sono per lo stesso motivo ma il problema rientrò immediatamente. Il problema adesso invece persiste, la diarrea tra l'altro è aumentata ed adesso mi è stato prescritto Diosmectal 3 gr. tra l'altro avverto anche talvolta delle piccole fitte alla pancia. Pochi giorni fa sono stato un giorno intero con vomito e forte diarrea senza febbre,( però di riflesso l'ha preso anche mia moglie), adesso sto meglio per quanto riguarda il vomito che non ho più anche se non digerisco bene ed avverto sempre un po di "galleggiume" allo stomaco con piccoli rigurgiti d'aria, ma la diarrea persiste in maniera più accentuata solo che le feci adesso hanno assunto un colore che non ho mai visto di aspetto marroncino chiaro quasi tendente all'arancio. Tornerò la prossima settimana ancora dal mio medico, ma vorrei sapere un suo gentilissimo parere anche se mi rendo conto che è a dir poco un azzardo tentare una diagnosi con quello che le ho scritto. La ringrazio comunque anticipatamente anticipatamente e la saluto cordialmente. Andrea Bini livorno

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se il colore del sangue che ha visto sulla carta igienica e' davvero rosso vivo ritengo senz'altro che possa venire dall'ultima parte del colon-retto. In questa regione la patologia piu' frequente e' quella emorroidaria, ma non si possono escludere malattie infiammatorie croniche, ragadi o altro. Dubito che la colonscopia sia completamente negativa: il Collega deve necessariamente aver trovato una causa; forse le ha detto di non preoccuparsi perche' probabilmente non ha visto ne' neoplasie ne' altri problemi gravi; ma questo dovrebbe farselo confermare da lui, oppure leggere con attenzione il referto. La diarrea e il vomito invece potrebbero essere piccoli disturbi passeggeri (tant'e' che anche sua moglie ne ha sofferto) ma nell'ipotesi che nel suo caso siano collegati ad una malattia infiammatoria del colon-retto e' anche qui consigliabile porre la specifica domanda allo Specialista che l'ha visitata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto la ringrazio per la risposta a dir poco fulminea, però vorrei metterla al corrente degli ultimi sviluppi che ci sono stati da ieri quando le ho scritto questa domanda a stamani. Infatti andando nel bagno, per la prima volta dopo tre mesi ho fatto le feci normalmente solide per mia grande felicità ed anche stupore, soltanto che il colore delle stesse sono chiarissime, di un chiaro quasi grigio. Potrebbe essere un problema del fegato e che attinenza c'è con il disturbo che mi affligge da tre mesi? Nel ringraziarla ancora di vero cuore la saluto cordialmente. P.S. Tra anni fa quando feci per la prima volta la colonscopia mi furono trovati diverticoli tanto è vero che nel referto dell'ultima colonscopia effettuata a febbraio è stato riportato: "Esame endoscopico condotto fino al cieco, alcuni orifizi diverticolari a carico del sigma e discendente. Assenza di alterazioni. Conclusioni: Diverticolosi del colon sinistro.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Per prima cosa non posso fare a meno di constatare che avevo colto nel segno quando le scrivevo che la colonscopia non era negativa! Sono inoltre contento che i suoi disturbi stiano pian piano diminuendo. Per quanto riguarda il colore delle feci io direi che sara' meglio aspettare ancora qualche giorno prima di pensare che non si tratti semplicmente del risultato della dieta: se il disturbo continua la prima cosa da fare, visto che e' anche di semplice esecuzione, e' un esame delle feci. Il suo Medico sapra' come indirizzarla al momento opportuno.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Non so come esprimerle i miei ringraziamenti, un grazie a voi tutti.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Siamo qui per rispondere...
Cordiali saluti