Utente 151XXX
Buongiorno.
Sono stato operato l'8 Marzo 2010 (8 giorni fa) per idrocele e anestesia epidurale.Domo 3 giorni inizia una forte cefalea accompagnata da acufeni, tanto da dover ricorrere 4 giorni fa al Blood Peach. Ora sembra tutto a posto, ma mi son rimasti acufeni. Passeranno?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Probabilmente si, aspettiamo ancora una settimana e vediamo. Riposo a letto, o comunque a casa, niente sforzi. Se dovesse persistere sarà il caso di contattare il collega che le ha fatto l'epidurale per una visita.
saluti
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore.
Dimenticavo...Per una settimana ho assunto FANS 1200 ml al giorno.
Senz'altro mi sto buttando troppo avanti: Ma se dovesse persistere oltre una settimana, significa che c' e' un problema?
Togliendo (speriamo ) il problema, gli acufeni spariscono?
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
FANS è l'acronimo di una categoria di farmaci che sono gli Antiinfiammatori non steroidei. E sono veramente tanti. Quindi il dosaggio preso siceramente non ha alcun senso senza sapere che tipo di molecola ha assunto.
E' normale comunque il trattamento con questo tipo di farmaci per controllare la cefalea da puntura durale (soprattutto l'acetilsalicilato di lisina sembra dare migliori risultati).
Se dovesse persistere ancora più di una settimana NON significa che ci sia un problema irreversibile, significa solo che ha bisogno di altro tempo. Però a questo punto meglio una visita dall'Anestesista che valuti eventuali controlli da fare. Soprattutto valutare se vi è una correlazione tra l'evento e gli acufeni.
Nella mia esperienza ho visto una cefalea da puntura durale dopo una partoanalgesia eseguita da un Collega, di ben tre settimane!
Saluti
[#4] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora dottore.
L'antinfiammatorio non stroideo si chiama Spidifen 600 mg.
Per quanto riguarda la correlazione acufeni/anestesia epidrale, i primi son comparsi il giorno seguente, l'anestesia.
Cmq aspettiamo ancora una settimana. mi faro' risentire, positivamente (speriamo) o negativamente.
Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Bene, in bocca al lupo. Non esiti a contattare il Servizio di Anestesia.
[#6] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Oggi son 15 giorni dall'operazione e 11 dal Blood Peach.
Gli acufeni ci sono ancora. Son stato dalll'anestesista e dice che non ci son correlazioni con l'operazione. Mah!
Ho fatto una visita otorinolaringoiatra, m'ha prescritto delle analisi, esame audiometrico e impedenzometria e Cinazyn forte.
[#7] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Bene, non ho trovato correlazioni con gli acufeni e il tipo di anestesia fatto. Con la cefale invece si. Vediamo cosa dicono gli esami prescritti dall'ORL.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
E invece son correlabilissimi:
http://www.salus.it/anest/sub_com.html
Dopo tre mesi ancora non vanno via.
[#9] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
"....La maggior parte dei pazienti colpiti da tale complicanza tendono a manifestare dolore frontale e/o occipitale accompagnati, in una bassa percentuale di casi, a disturbi uditivi, visivi e, più di frequente, a vertigini, acufeni e fotofobia..."

Come sopramenzionato dall'articolo da lei stesso citato gli acufeni, quando rarissimamente presenti, "accompagnano" la cefalea da spinale, non hanno motivo di persistere al cessare della sindrome descritta.
Potrebbe eventualmente dirci cosa invece è venuto fuori dagli esami prescritti dall'ORL? Grazie
Saluti
[#10] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Premetto che son un tipo estremamente ansioso.
Dal giorno dopo l'epidurale ho avuto mal di testa e leggeri acufeni.
Dopo il bloody peach, la cefalea e' passata. E' possibile che sia stato io a cercarli (e riuscirci),E da allora li ho con me. Come se non bastasse ora ho scricchiolii nell'orecchio destro, quando degluttisco o sbadiglio e a volte ho ovattamenti all'orecchio destro con ipocusia e pulsasioni. E' possibile una somatizzazione possa procurarmi tutto questo?
L'otorino mi ha prescritto cicli di flebo con diuretici osmotici e cortisonici, per abbassara la pressione liquorale. Secondo lui il danno e' dovuto nella perdita di liquor all'operazione.
Non ho capito sinceramente perche' ora dovrei avere la pressone liquorale alta, (forse diagnosticato dagli ovattamenti e dalle pulsazioni).
Non e' e' possibile che sia bassa, dovuto a un'eventiale fstola creatasi, visto che con la bassa pressione son cominciati gli acufeni?
Boh...Non ci sto capendo piu' nulla.
[#11] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, ho letto anche l'altro post richiesto all'ORL in cui lamentava anche la presenza di scricchiolii e ipoacusia all'orecchio dx.
Quello che le chiedo è:
1) fatta la visita dall'ORL: ha tappi di cerume o catarro tubarico?
2) Ha fatto anche l'esame strumentale che le era stato consigliato:esame audiometrico e impedenzometria? Con che risultati?

Quando dice che con la pressione bassa sono cominciati gli acufeni a quale pressione si riferisce: quella arteriosa? (giacchè quella liquorale non è misurabile almeno come abitualmente si fa con la prima).


"...L'otorino mi ha prescritto cicli di flebo con diuretici osmotici e cortisonici, per abbassare la pressione liquorale. Secondo lui il danno e' dovuto nella perdita di liquor all'operazione...." (ma la perdita di liquor abbassa la pressione liquorale, non vedo l'utilità di abbassarla uletriormente n.d.r.).

"...Non ho capito sinceramente perche' ora dovrei avere la pressone liquorale alta...."

Infatti non ci sarebbe motivo di avere la pressione liquorale alta e quindi non capisco il razionale della terapia diuretica osmotica che aumentando la diuresi agisce in controtendenza al fatto che si debba reintegrare l'eventuale perdita di liquor (che a distanza di 3 mesi sinceramente non dovrebbe essere più presente).
Se può risondermi ai punti 1 e 2...
saluti
[#12] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottore...
1) Non ho tappi di cerume o catarro tubarico.
2)ho fatto impedenzometria: tutt'ok; l'esame audiometrico tutt'ok quando avevo solo acufeni senza ovattamento; 30% in meno d'udito invece all'orecchio dx quando ho l'ovattamento.

Pressione: parlavo di pressione liquorale:Lo so che non e' misurabile come quella arteriosa, ma perdendo liquor e' chiaro che si era abbassata.
L'otorino dice che a causa della pressione liquorale bassa, si e' scatenato un "qualcosa" nell'orecchio interno, (non so sinceramente spiegarvi)che ha fatto danno.
Mi spiegava l'otorino che cicli di flebo con diuretici osmotici e cortisonici, servono come terapia per gli ovattamenti ...Mi sembra di aver capito che gli ovattamenti siano causa di pressione liquorale alta.