Utente 123XXX
Salve mi chiamo Simona e scrivo da parte di mia madre di anni 51, 3 anni fa ha avuto un piccolo infarto (credo di notte perché non se né accorta) da allora ha cominciato tutte le visite di routine e le hanno prescritto una cura, ultimamente aveva delle tachicardie così è andata a fare un altro controllo (soffre anche tiroide, e dalle ultime analisi del sangue anche di anemia). Ora scrivo l’esito, voleva sapere cosa ne pensava lei di questi esiti.

Anamnesi: Pz affetta da cardiopatia ipertensiva - valvolare con funzione di pompa lievemente ridotta, IM moderata (alla CNG coronarie indenni). Gastropatia iperemica antrale con ernia jatale. Ispessimento carotideo. In terapia con: Lortaan 100 1 cp ore 20,00, Concor 10 1 cp ore 8,00, Lasix 1 cp, Pantect 1 cp, Kanrenol 25 mg 1 cp.
Riferisce benessere, nega cardiopalmo e dispnea. Valori pressori nella norma.
Ecocardiogramma: ventricolo sn con spessore parietali e diametri nei limiti superiori, funzione di pompa nei limiti inferiori (SIV 10,8 mm, DTD 56 mm, PP 9,3 mm, FE 52% sec mod. bip). Atrio sn ingrandito (volume 67 ml). Radice aortica di dimensioni nei limiti (37 mm). Lembi valvolare mitralici ispessiti, corde tendinee iperecogene, insufficienza valvolare moderata. Valvola aortica tricuspide con lembi ispessiti. Insufficienza valvolare tricuspidalica lieve-moderata. Pressioni polmonari nei limiti (PAPs 33 mmHG).
PA: 160/95
ECG: BS a 52 bpm, QT nei limiti, alterazione della ripolarizzazione in sede inferiore. Sostanzialmente invariato rispetto al precedente.
E.O: toni cardiaci validi in successione ritmica, soffio olosistolico 2/6 L alla punta. MV su tutto l’ambito, non rumori umidi. Non edemi declivi. Non soffi carotidei.
Conclusioni: Cardiopatia valvolare in iniziale dilatazione, insufficienza valvolare mitralica moderata, ipertensione arteriosa sistematica ben controllata dalla terapia.
Si consiglia: proseguire la terapia in atto aumentando il Kanrenol a 50 mg 1 cp.; Follow-up ecocardiografico e visita cardiologica a 6 mesi; Frequenti misurazioni PA; Controllo assetto renale.

ora ha fatto una ecografia al cuore e la valvola è a una via di mezzo, prossimamente farà un eco con sforzo per vedere se è a una fase di intervento.
nel caso dovesse fare un'operazione com'è? che rischi ci sono? è molto invasiva?
grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Lei è del tutto fuori strada, cara amica di Rovigo. Sua madre ha avuto un infarto, che richiede indagini approfondite del distretto coronarico. La valvola non c'entra niente e scrivere "Cardiopatia ipertensiva valvolare" non ha alcun senso. E' possibile che il cuore sia un pò dilatato, ma non sembra che alcun intervento di protesi valvolare sia all'orizzonte. Invece della prova da sforzo normale, suggerirei una scintigrafia miocardica da sforzo, ma lasci perdere la valvola. L'importante sono le coronarie, perchè l'nfarto non è il morbillo che non ritorna. E dire "piccolo" è come dire che uno, se ha rubato solo 50 euro, è un ladro da poco,un piccolo ladro. No: rimane sempre un ladro, è possibilr che le volte sucessive ruberà di più. Vorrei proprio che lei si chiarisse le idee. Cordiali saluti e mi scusi per la franchezza.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
è stato schietto non c'è niente da scusarsi, la sincerità è la miglior cosa.
volevo solo riportarle il risultato dell'ecocardiogramma color-doppler.

Ventriloco sinistro: (VTD83 ml, DTD 53,3 mm, 31 mm/mq, SIV 9,4 mm, PP 9 mm, S/D 0,33 massa cardiaca 107 g/mq, FE 51% sec A-L, 56% simpson, MAPSE 17mm).
Pttern di flusso transmitralico: E7Em8, E/A>1, Em/Am<1
Atrio sinistro: di dimensioni aumentate (volume BP 43 ml/mq)
Radice aortica di dimensioni normali
Mitrale: lembi valvolari ispessiti, insufficenza valvolare moderata (vena contratta 3,3 mm)
Aorta:tricuspide, lembi ispessiti
Tricuspide: lieve insufficienza.
Vena cava inferiore lievemente aumentate con ridotte escursioni respiratorie.
Pressioni polmonari nei limiti superfiori (PAPs 23 mmHG+15 mmHg)
sezioni destre: nella norma
Periocardio: libero.
CONCLUSIONI
Ventriloco sn con ipertrofia eccentrica, funzione di pompa nei limiti inferiori nella norma.
Pattern diastolica da pseudonormalizzazione.
Insufficienza valvolare mitralica moderata.
atrio sn dilatato
lieve insufficienza valvolare tricuspidalico
Pressioni polmonari nei limiti della norma.

Il medico ha detto che se le cose dovessero peggiorare dovrebbe fare un intervento, ma è proprio così messa male? non è molto propensa a subire un intervento a cuore aperto.
distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Mia cara, ancora non mi sono spiegato. Ma intervento dove? Ma dov'è la indicazione di intervento per protesi valvolare? Non sono riuscito a trovarla. Insisto: sono le coronarie che richiedono una indagine. Lo ripeto. Ancora cordiali saluti e non so che dire più di così.
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
da quello che ha detto il dottore l'intervento dovrebbe essere fatto alla valvola mitralica e forse anche quella aortica.
[#5] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
"insufficienza valvolare moderata. Valvola aortica tricuspide con lembi ispessiti"
"Conclusioni: Cardiopatia valvolare in iniziale dilatazione, insufficienza valvolare mitralica moderata, ipertensione arteriosa sistematica ben controllata dalla terapia"

Queste le due frasi mediche-report che lei ha scritto. Della valvola aortica non stato scritto altro, della mitralica che ha un insufficienza moderata.

Non mi resta che ripetere il mio messaggio precedente:

"a intervento dove? Ma dov'è la indicazione di intervento per protesi valvolare? Non sono riuscito a trovarla. Insisto: sono le coronarie che richiedono una indagine."

Ancora cari saluti. Chi la dura la vince.