Utente 152XXX
Ho 40 anni, da circa 6 mesi ho dolore nella zona del coccige; ho eseguito una radiografia che non ha evidenziato nulla di rilevante.
Poi ho eseguito una "ecografia parti molli solco intergluteo" con il seguente esito:
PRESENZA DI AREA IPOECOGENA LAMINARE NEL SOTTOCUTE DI 12 X 0.2 X 0.2 MM DA INIZIALE RACCOLTA ASCESSUALE NEL SOTTOCUTE.
Non ho ancora consultato uno specialista; mi sembra di capire che le dimensioni siano esigue. Il dolore è fastidioso (mi porta anche ad assumere posture scorrette quando sono seduto), ma non insoportabile.
Chiedo se ci siano rimedi non chirurgici e comunque sarei disposto anche ad un intervento chirurgico a breve termine (sebbene il quadro non sembrerebbe richiederlo) pur di evitare in futuro un intervento che ho letto da varie fonti essere piuttosto fastidioso nel decorso (ferita aperta, ecc.). In sostanza, preferirei farlo subito se ciò mi garantisse un decorso agevole, date le dimensioni ridotte dell'ascesso.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se si tratta di un ascesso, in linea di massima richiede un drenaggio. La sede rende probabile la presenza di una cisti sacrococcigea ascessualizzata la cui terapia andrà valutata dal collega che la valuta personalmente. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta; ma il drenaggio è propedeutico all'intervento o può' risolvere definitivamente il problema?
Inoltre, se ci fosse stata una cisti sacro-coccigea l'ecografia non l'avrebbe rilevata?
Ringrazio per il riscontro.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In genere il drenaggio risolve la complicanza, ovvero l' ascessulizzazione ma non il problema, ammesso che la causa sia in effetti una cisti.
No, l' ecografia non è necessariamente diagnsotica.
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Aggiorno con una precisazione; mi sono recato dal medico curante con gli esiti degli esami. Dell'ecografia ho già scritto; la radiografia, in realtà (avevo scritto nulla di rilevante), parla di coccige uncinato. Il medico, leggendo i due esami, ha ritenuto poco rilevante quello dell'ecografia (raccolta ascessuale...), mentre ha ritenuto di approfondire gli esiti dell'esame radiologico prescrivendomi una visita ortopedica. Forse ai fini di una diagnosi differenziale? Oppure il coccige uncinato, stando seduti a lungo, può creare problemi ai tessuti molli fino a provocare ascessi? (...sono solo MIE considerazioni, perchè il medico non si è espresso; oltretutto non mi ha visitato, ma ha solo letto gli esiti degli esami).