Utente 117XXX
Salve
Sono un ragazzo di 24 anni
Da circa due anni soffro di eiaculazione precoce e come nella maggior parte dei casi questo mi crea una insoddisfazione generale e insicurezza.
Mi rivolgo a voi per un consulto
Vorrei capire se questo disturbo sia di origine psicologica o organica visto che precedentemente non ne soffrivo.....
Nell'ultimo anno ho riscontrato anche altri disturbi,sento spesso una forte tensione nella zona tra testicoli ed ano e a volte anche dolore,senso di pesantezza ai testicoli,fastidio e dolore ogni tanto dopo l'eiaculazione nella zona del basso inguine,continua sensazione di urinare e svuotamento incompleto,colore dello sperma giallino(questo in particolare da più di 2 anni) che da quello che so potrebbe significare una infiammazione della prostata...
Questa estate dopo una visita urologica ho eseguito un antibiogramma dello sperma e analisi delle urine con urinocoltura e non sono risultati batteri,è necessario eseguire esami più completi per eventuali altri batteri che magari si sono insediati da tempo?
Vorrei sapere poi se in linee generali la prostatite può essere causa di eiaculazione precoce.
Provvederò comunque a effettuare una visita andrologica al più presto
In attesa di una vostra gentile risposta vi porgo i miei più cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la prostatite può essere causa di eiaculazione precoce come motivi psicologici possono esserlo. La diagnostica differenziale si base sull' esame clinico dal vivo e sulla raccolta di dati di persona. Altri esami non sono necessari ad una corretta diagnostica, la spermiocoltura poi, quando positiva, è solo foriera di errrori.