Utente 151XXX
Buongiorno cari medici!
Oggi vorrei cercare di ottenere un po' di chiarezza riguardo un argomento un po' ostico: il dolore cronico che può derivare dall'operazione di varicocele.
Io da 6 mesi (dall'operazione in questione) soffro di bruciori al testicolo (nella parte posteriore) e di dolori veri e propri (simili ad un calcio) a quest'ultimo dopo uno sforzo particolarmente intenso.

I dottori che mi hanno visitato non sembrano avere le idee chiare e questo mi evoca un'ansia molto forte dovuta al fatto che un problema che non viene inquadrato difficilmente può essere risolto. Sono molto frustrato e non sono affatto sereno.

Ho effettuato un ecodopler, uno spermiogramma e una spermiocoltura: tutto nella norma. No idrocele, no epididimite, no orchite, no infiammazione. Il testicolo si presenta perfettamente normale, sia al tatto che alla vista.
L'unico cambiamento "anatomico" da me avvertito è l'indurimento del funicolo spermatico solo a sinistra. Questo può voler significare qualcosa?

Uno dei medici da me consultati mi ha parlato di nervi coinvolti nella legatura ed intervento di denervazione, che però ho paura mi causi scompensi ancora più importanti di quelli che già avverto.
Inoltre ho visto che alcuni dottori (come ad esempio il prof martino) sono molto scettici sull'attribuire il dolore ad un coinvolgimento nervoso:
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=13845

mentre altri invece pensano che il dolore sia scaturito proprio da questo(prof pozza):
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=74593

Io non so proprio come orientarmi. Aiutatemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
prima di parlare di intervento qualche successo si ottine con antidolorifici ed antinfiammatori. Inoltre sarebbe il caso di vedere all' ecodsoppler la funzionalità arteriosa da quel lato operato.