Utente 142XXX
Buongiorno dottore. Sono stato recentemente ad una visita dermatologica per un nevo di becker che ho sulla spalla, molto esteso. Mi sono state fatte 2 prove con 2 laser diversi, per verificare quale sarebbe stata la risposta al trattamento: un lasera ad Alessandrite e uno Q-switched. Devo tornare tra una decina di giorni per verificare i risultati. Se non saranno stati efficaci, mi è stato proposto anche un laser ablativo. Vorrei sapere, secondo lei, qual'è il trattamento migliore, che garantisce maggiori risultati e inoltre se i laser ablativi lasciano cicatrici e se quindi il risultato estetico, invece di migliorare, possa peggiorare. Infine ho sentito parlare anche di asportazione chiurgica. Secondo lei è fattibile, considerando anche che il nevo si estende su tutta una spalla? cosa comporta un intervento di tale genere? Grazie mille, scusi se ho fatto molte domande, ma non riesco a trovare molto sulla rete. Arrivederci.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentilissimo Utente,
Come ho già scritto in altri post il trattamento del nevo di Becker risulta molto difficile. Escluderei i laser ablativi e l'intervento chirurgico. Pare percorribile la via del trattamento con laser ad Alessandrite e q - switched - anche in associazione.
Non rimanga deluso se il risultato non dovessere corrispondere alle aspettative
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ritengo il laser Q-switched KTP uno dei trttamenti sicuramente più elettivi per il nevo di beker.

Cari saluti
Dott. laino, Roma