Utente 152XXX
SAlve,sono un ragazzo di 27 anni.
Sono guarito da giugno 2009 da un linfoma di hodking 3 stadio B.Ho fatto sei cicli di chemio(abvd),2 cicli di altro tipo per prepararmi al prelievo delle steminali e dunque una settimana di chemio a dosaggi intensivi con successiva rinfusione delle mie celluline.E per finire una leggera radioterapia.
Ho messo il mio seme(sperma) in una clinica per la conservazione.
Quando facevo le cure lo sperma risultava completamente grumoso,se era da un discreto lasso di tempo che non avevo rapporti,mentre completamente liquido e trasparente l'ipotetica seconda volta (ravvicinata nel tempo con la precedente).Ora che sono passati un pò di mesi(un anno dal trapianto autologo)la situazione è migliorata nel senso che:lo sperma a blocchi grumosi,è in quantità decimante minore e più miscelato a un liquido normale,come consistenza e colore,nonostante risulti a volte ancora un pochino molto"acquoso"(passatemi il termine).
Volevo chiedere se il mio è un normale precesso di graduale ripresa della apparato in questione,o se i grumi e l'aspetto dovrebbe già risultare più "normale" dello sperma??
So che il periodo è di almeno 2 anni,quindi avevo intenzione di aspettare ancora un pò prima di fare la rivalutazione del mio liquidi seminale alla clinica dove ho conservato la mia(nostra,mia e della mia ragazza)fotura prole!
grazie!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,osservare la densita' ed il volume dello sperma,in assoluto,e nel Suo caso particolare,non offre ,costantemente,delle indicazioni oggettive sulla spermatogenesi.Segua i tempi della riabilitazione e ci aggiorni al momento
giusto.Cordialita'.