Utente 143XXX
Salve,
sono un ragazzo di 26 anni e poco più di due mesi fa, in seguito ad analisi del sangue, avevo riscontarto un leggero aumento dei globuli rossi (6.15 contro 6 come valore di riferimento max), emoglobina (intorno ai 18 se non sbaglio) ed ematocrito (sui 52).
Tutti gli altri valori erano perfettamente nella norma e neanche adesso avverto disturbi particolari, il peso è stabile e mi sento abbastanza bene, ho solo cercato di bere un po' di più (adesso arrivo a fatica all'1,5 litri d'acqua al giorno).
Il mio problema è:
vorrei ripetere le analisi del sague ma il mio dermatologo mi ha rivelato, circa un mese fa, di essere diventato come cortisone-dipendente, in quanto per almeno un paio d'anni usavo, erroneamente, delle pomate ad alto contenuto cortisonico (Losalen e Bidien) ogni volta che mi veniva un eccesso di psoriosi (problema di cui soffro da molto tempo, sul dorso delle mani).
Per cui il dermatologo mi ha prescritto una pomata a contenuto cortisonico più blando che uso da un mese.

Allora la domanda è:
ha senso ripetere gli esami del sangue adesso ?
Quei valori che avevo riscontrato due mesi fa possono essere dovuti alla mia "dipendenza" dal cortisone (che, mi ha detto il mio medico curante, fa aumentare lievemente proprio i globuli rossi)?
Grazie 1000
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
sono d'accordo con il suo medico