Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dilatazione aorta e sport

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Dilatazione aorta e sport

    Buongiorno Dottore,

    le descrivo quello che mi è successo con la speranza che in un certo qual modo possa tranquillizzarmi

    Ho 41 anni e circa 2 settimane fà mentre ero soto una sessione abbastanza intensa di allenamento fisico e stavo correndo sul tapiroulant a velocita sostenuta ho avvertito una fortissima fitta al petto della durata di pochissimi secondi ( niente di intercostale,glielo dico perchü è un dolore che già conosco) che mi ha piegato in due, mi sono fermato all'istante e mi è passato lasciandomi molto spossato e spaventato.
    Mi è rimasto il male e una sensazione di forte stanchezza,ho continuato ad allenarmi ma in modo molto molto leggero e ho notato una forte riduzione della mia forma,facevo molta fatica rispetto al solito,sono ben allenato. A dustanza di 2 giorni sono andato in pronto soccorso nel quale mi hanno fatto un elettro cardio gramma e gli esami dekl sangue esculdendo che possa essersi trattato di infarto e adducendo la cosa ad un'infiammazione. MI hanno prescritto una cura di Voltaren in poastiglie 3 volte al giorno per una settimana,dopo circa 3 giorni visto che no mi passava mi hanno dato sempre il voltaren ( medico di base) ma in punture,dopo otto giorni di infiltrazioni,niente no mi è passato.
    Sono tornato in ospedale e mi hanno praticato per 2 volte gli esami del sangue e l'elettrocardiogramma escludendo di nuovo problemi di cuore e con la diagnosi di Toracolagia dandomi dell antidolorifico all'occorrenza e consigliandomi di fare un ecocardiogramma ( che faro a breve) .
    a Tutt'oggi circa 15 giorni il dolore cè ancora e ho smesso di allenarmi per paura e sospendendo dei test con la moto ( pilota di velocità) in quanto no sono sicuro di me stesso e a 300 all'ora è meglio esser in forma
    Il dolore varia a seconda di quello che faccio,se mi arrabbio per ersempio aumenta e se sono tranuqillo diminuisce, e ho da diverso tempo freddo cosa che io anche a Dicembre e con 10 sottozero ero sempre una stufa.
    Circa 4 anni fa ho praticato con molto succeso un'ablazione perchè soffrivo di FA da quando avevo 18 anni,pratica riuscita molto bene perchè da qual giorno non ho piu avuto problemi e non sono sotto cura farmacologica mentre prima mi si doveva praticare la cardio versione elettrica.

    Spero di non essere stato prolisso e di ricevere una sua risposta( o domanda), anche perchè sono alla ricerca di essere tranquillizzato

    Quasi dimenticavo mi è rimasto un certo affanno da quella volta.

    Tony
    _______________________________________________________





  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 997 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile Sig. Tony,
    la sua sintomatologia farebbe del tutto supporre ad una problematica di natura muscolare più che cardiaca. Giusta comunque l'indicazione ad effettuare almeno un ecocardiogramma, cui aggiungerei per completezza di indagini necessariamente anche un test da sforzo.
    Saluti


    Dr. Vincenzo MARTINO

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Grazie Dottor Martino,
    questo gli altri esiti in modo che puo avere un quadro clinico ompleto:
    dall'elettrocardio gramma: Tutto nella norma.
    ECOGRAFIA : Dilatazione del bulbo aortico con diametro massimo di 42mm e 41mm nel tratto intermedio ascendente.
    Valvola aortica tricupidale/ lieve IAO
    normali parametri di P/spessori /funzione sistolica ventricolare
    normali gli atri per dimensioni. ( questo è quello che ho capito da come voi dottori scrivete)
    ANGIO TAC: In condizioni basali ed in fase contrastografica arteriosa mirata alla valutazione delle valvolare aortico.
    Regolare l'aorta toracica senza dilatazioni aneurismatiche ne dissezioni con diametro massimo di 42mm al bulvo e di 41 mm nel tratto intermedio dicendente.
    Reolare l'emergenza dei tronchi sovraortici
    Non segni di Tc di embolia polmonare centrale
    Regolare l'aortas anche in addome superiore,come pure l'emergenza dei principali vasi viscerali.
    No particolarità in ambito mediastinico ne parenchimale polmonare in presenza di circostriti artefatti da flusso dell'mdc in sede apicale a sn.
    ESAMI DEL SANGUE: VALORI NORMALI
    GLICEMIA BASALE 93 65-115
    AZOTEMIA 40 18-53
    CREATINEMIA 1,17 0,6-1.3
    AST 25 10-35
    GPT 21 9-43
    BILIRUBINA TOTALE 1,15 0,1-1,1
    BILIRUBINA DIRETTAA 0,23 0,0-0,25
    BILIRUBINA INDIRETTA 0,92 0,1-0,85
    AMILASI 43 5-100
    COLINESTERASI 7,85 3,5-11,4
    CPK 148 25-190
    CK-MB NO SIGNIFICATIVO
    LDH 407 150-450
    TROPONINA I 0,02
    CALCIO 9,7 8,1-10,4
    PT-INR 1,10 1-1,2
    PTT-PTT 25,01 SECOND 20-40
    RATIO 0,97
    D-DIMERO <500 UG/L
    RIF <500 UG/L
    EMOCROMO URG
    GLOBULI BIANCHI 4,58 4,3-11
    RBC 5,32 4,5-6
    EMOGLOBINA 16,3 13-17,5
    PIASTRINE 222 150-450
    EMATOCRITO 46,3 42-54
    Questo è quello che mi hanno rilasciato questa mattina,la mia domanda è:fino a che punto si puo stare "tranquilli sulla dilatazione dell bulbo aortico senza dover intervenire chirurgicamente??
    La mia attività di pilota( moto velocità agonistica) la devo abbandonare?? in caso la posso proseguire a livello amatoriale??
    Il dolore al petto che ho,che si accentua quando mi arrabbio e che si manifesta in diversi modi tipo bruciore proprio in mezzo allo sterno è dovuto a questa dilatazione dell bulbo aortico o è stato uno sforzo molto intenso che ho fatto in palestra (vogatore circa 20 gg fà) vedi primo post
    Visto e considerato che non sono fuori peso,conduco una vita molto regolare,non fumo ,non bevo,mi nutro bene,la pressione arteriosa non è mai alta cosa dovro fare per contenere questa dilatazione?
    Esiste una possibilità che questa dilatazione si riduca??
    Lei mi dirà di chiedere al cardiologo che mi ha in cura ed ha ragione, ma mi poiacerebbe sapere anche la sua versione.
    In ogni caso essendo essendo io una persona caparbia mi soo messo in testa di fare anche un ecg da sforzo e una coronografia,ritiene lei il caso??
    Questa mattina mi ha visitato un cardiologo che segue anche sportici e mi ah rilasciato la seguente diagnosi:
    Conclusioni: Insufficenza valvolare aorica di grado lieve con ectasia del bulbo ortico in emodinamico compenso clinico.no controindicazioni assolute alla attività sportiva agonistica,mentre l'agonistica dovrà essere criticamente ed annualmente rivalutata con controlli ecocardiografici sconsigliando comunque già da oggi gli sforzi intensi isometrici.Necessaria inoltre la profilassi della endocardite batterica nei casi chirurgici previsti.

    Concorda Dottor Martino??

    Grazie mille

    Tony



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Perdoni se glielo chiedo Dottore no voglio essere insisistente,mi saluti Napoli.Vengo a Napoli a Maggio a trovare i miei futuri suoceri e visitare la citta,ischia e Capri.

    Un saluto

    Tony




Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26/03/2010, 11:24
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/03/2010, 16:20
  3. Dilatazione aorta 42mm
    in Cardiologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30/01/2010, 20:08
  4. Aorta scleroctasica
    in Cardiologia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28/01/2010, 00:49
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18/01/2010, 20:00
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896