Utente 152XXX
Gentili Dottori, desidero sottoporre alla Vs. cortese attenzione questo problema che mi perseguita da anni e di cui non so con chi parlare.
Sono un ragazzo di 35 anni. La mia vita sessuale è iniziata all'età di 19 anni e per i primi due re anni è andata benissimo. Riuscivo ad avere rapporti a distanza ravvicinata l'uno dall'altro più volte al giorno, sempre raggiungendo l'orgasmo. Poi il crollo. Improvvisamente ho iniziato ad avere problemi di erezione, specialmente in occasione di nuove partner e soprattutto non riuscivo più ad avere un secondo rapporto sessuale. La cosa mi è sembrata eccessiva, in considerazione del fatto che avevo solo 22 anni! Nello stesso periodo ho notato di avere una specie di piccola ciste al testicolo sinistro e ho dato la colpa del mio scarso rendimento sessuale a questo. Qualche anno più tardi trovo finalmente il coraggio per parlarne con il medico e dopo vari esami mi viene diagnosticato un varicocele di II grado e mi viene consigliato di asportarlo. Accettai di buon grado convinto che questo intervento avrebbe migliorato la mia vita sessuale. All'epoca avevo 29 anni. Dopo un iniziale miglioramento ho sentito ricomparire la varicocele come prima dell'intervento e i miei problemi sono rimasti sempre quelli: non riesco ad avere un secondo rapporto sessuale nello stesso giorno, anche dopo tre o quattro giorni di astinenza, e a volte faccio fatica anche a farne uno.
Inoltre ultimamente quando raggiungo l'orgasmo, proprio all'inizio dell'orgasmo, perso immediatamente l'erezione e non provo un gran piacere come invece mi succedeva una volta.
Vorrei che mi aiutaste a capire cosa mi sta succedendo, è una cosa che mi sta angosciando non poco. Grazie mille per il Vs. prezioso consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente come prima cosa devo dire che il varicocele non è collegato con la potenza sessuale, per quanto rigurda tale evenienza le consiglio di sottoporsi a visita andrologica per verificare se esistono problemi ormonali o vascolari o solo di tipo psicologico
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la Sua risposta, purtroppo il mio problema è la vergogna che mi impedisce di affrontare il mio problema con un medico di persona, anzi quasi mi vergognavo anche a scrivere...
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

molto spesso pazienti con varicocele lamentano una scarsa funzionalità erettile con erezioni meno valide e durature.
Il problema dovrebbe essere affrontato da uno specialista andrologo a cui ci si può rivolgere, tranquillamente, come si rivolgerebbe ad un ortopedico per un problema osseo o ad un dentista per un problema dentario. Con il Medico la parola "vergogna" non esiste e non deve esistere.
Nel Bresciano non le sarà difficile trovare uno specialista a livello ospedaliero o privato
cari saluti