Utente 152XXX
gentili dottori,
ho 27 anni. circa ua settimana fa durante un rapporto con la mia partner ho subito un trauma al pene (lei era sopra di me)con piegamento abbastanza forte dello stesso. dopo un lieve indolenzimento iniziale tuttavia non si sono manifestati sintomi evidenti di nessuna natura (gonfiori, bruciori, dolore). per sicurezza ho consultato un andrologo che dopo avermi visitato ha detto che non c'era niente di anomalo. qualche giorno dopo riprovando ad avere un rapporto, forse per un pò di paura o suggestione, non ho avuto delle erezioni durature. premetto che la masturbazione è pressochè identica a quella prima del trauma.
devo fare esami ecografici per sicurezza? un trauma del genere può provocare fuga venosa o DE in generale? grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
16% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, per tranquillità , Le consiglio l'esecuzione di un ecocolordoppler penieno dinamico

Cordiali saluti

Mauro Seveso
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore per la gentilezza e la tempestività. solo per tranquillità, l'ecodoppler lo devo fare per capire se ci sono lacerazioni e/o cicatrici in atto che possono modificare la forma del pene oppure perchè potrebbe accadere che, per motivi che io naturalmente non conosco, potrebbe essereci una perdita/fuga di sangue?
grazie ancora