Utente 291XXX
Ho quasi 27 e un padre affetto da diabete di tipo 2 da quando ne aveva 40. A seguito di un ricovero in ospedale per una forte indigestione era stata riscontrata una glicemia a 150,scesa nei giorni successivi a 130,120 e 110. Qualche settimana fa ho ripetuto i controlli senza però rendermi conto di aver utilizzato un apparecchio non funzionante (che però mi dava i valori a 121). Mi sono recata due volte in farmacia per eseguire lo stick e il risultato è stato di 96 e dopo due giorni(lunedì) di 108. Sono normopeso e conduco uno stile di vita sano e non ho sintomi diabetici. So che la misurazione corretta si fa sul plasma ma volevo delle delucidazioni: può influire sui valori l'aver assunto fino a 10 giorni fa la pillola anticoncezionale?(se sì i valori quando dovrebbero rientrare nella "normalità"?)
può influire il ciclo o lo o l'ansia? Ed in ultimo può influire una eventuale anemia o l'assunzione di farmaci come il ferrograd(ho la sideremia molto bassa)?
Ho notato che la glicemia è un pò più alta quando mi sveglio con la bocca secca o quando ceno un pò più tardi del solito orario..che vuol dire?
Mi scuso se utilizzo questo servizio in questo modo ma volevo semplicemente capirne di più avendo familiari diabetici
Grazie mille
Carla

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Valeria Valdes
24% attività
0% attualità
12% socialità
LIMBIATE (MB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gent.le Utente
La glicemia a digiuno in un soggetto normale dovrebbe rimanere sempre al di sotto dei 100 mg/dl
Il valore rilevato su sangue capillare ( stick al dito) non è diagnostico ma è necessario effettuare un prelievo di sangue ed eventualmente una conferma con test da carico orale di glucosio.

Lo stress , malattie intercorrenti, farmaci a base di steroidi, un pasto abbondante la sera prima possono influire sul valore della mattina a digiuno, e possono denotare una predisposizione a sviluppare un'alterazione
Avendo un familiare affetto da diabete ha sicuramente una predisposizione maggiore rispetto ad un soggetto che non ha familiarità ma uno stile di vita sano ed attivo è sempre protettivo
I farmaci che lei ha elencato non favoriscono un rialzo della glicemia
Le consiglio per fugare eventuali dubbi un prelievo per glicemia a digiuno da far valutare al suo medico e continuare con una vita sana controllando il peso.
Sarà il suo medico a consigliarle se necessario una valutazione diabetologica o eventuali altri accertamenti

Cordialmente