Utente 120XXX
Cari dottori

Ho 23 anni!La mia storia clinica è iniz a giugno09 quando ho subito un trauma ai testicoli seguito da ematuria.Da allora ho iniziato ad accusare dolori al testicolo dx e all'addome dx.I primi gg sn stati molto dolorosi soprattutto nell'addome.A dist di 10gg ho avuto una colica renale ma l'ecografia fatta al pronto socc a testic e reni ha riportato solo una lieve pielectasia a DX il resto tutto nella norma.Stesso esito hanno avuto le ecogr ripetute dopo 15gg.Successivamente il dolore si è attenuato ma NON è MAI scomparso.Sentivo 1 dolore nell'addome e 1 lieve dolore molto fastidioso al testic.dx quando toccava vicino allo slip.Gli esami di sangue,urinocoltura fatti a dist di 1mese e dp visita urologica erano negativi.Ho fatto invano altre visite urologica e chirurgica in quest'ultima mi hanno parlato vagamente di pubalgia.Da settembre ho avuto altri episodi di coliche renali e l'urologo mi fa fare l'urografia EV,dalla quale(15 ottobre)emerge che l'uretereDX nn scarica bene. dopo una TAC addome si è visto 1 calcolo da 6mm bloccato nell'uretere e fatta una cura l'ho espulso. Durante questo periodo i miei sintomi erano stati associati al calcolo,ma ORA continuo ad averli nonostante lo abbia espulso.Mi è stata consigl una visita dal gastroenterologo.l'ho fatta e ho fatto anke una colonscopia dalla quale è emersa una sigmoidite.Il dottore vagamente mi ha parlato di una ipotetica infiammazione del nervo ileoinguinale e genito femorale e mi ha detto che dopo la cura di della sigmoidite di darà un pò di vitamina B12 e neuroprotettori.
Cmq continuo ad avere questi sintomi: dolore (a volte forte) nelle addome DX, al testic dx.Quando mi eccito sento tirare nel testic e nell'addome,inoltre,sento una fastidiosa ipersensibilità (al tatto) al testicolo.Inoltre durante e dopo l'eiaculazione il dolore nell'addome diventa forte.A causa dei dolori a volte ho difficoltà mantenere una erezione e noto che lo scroto non si restringe e indurisce come prima. Questi ultimi sintomi mi hanno anche portato un calo del mio desiderio sessuale!Mi è sembrato di notare una lieve riduzione del mio liquido seminale(dovuta forse alla NON completa restrizione dello scroto!).Un'altra cosa più strana è che quando per caso vado a toccare o a sfiorare l’addome dx avverto una sensaz MOLTO fastidiosa tipo solletico che mi fa contrarre tutti i muscoli addominali,la stessa sensaz la avverto se tocco l’interno coscia dx e il fastidio riflette fin dentro al testicolo o ai muscoli o nervi circostanti.Queste sensaz si accentuano quando mi eccito e quando ho rapp. Il dolore nell'addome lo avverto anche se faccio una forte risata.

Ho già chiesto aiuto su questo forum ma ho avuto risposte VAGHE E MOLTO SINTETICHE che non mi hanno aiutato per niente. Io non chiedo miracoli ma chiedo soltanto qualche ipotesi e relativi consigli utili su un quanche tipo di esame o di visita specialistica da poster fare.

GRADIREI PIU' RISTOSTE DA PIU' DOTTORI!

RINGRAZIO E PORGO I MIEI CORDIALI SALUTI!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da questa postazione mediatica non si puo' dire di piu' rispetto a quanto prospettatoLe dallo specialista reale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una calcolosi renale-ureterale con pielectasia potrebbe determinare uno stato infiammatorio del sistema prostato-vescicolare tale da determinare dolori "pelvici" mal definibili e, spesso, sovrapponibili a problemi intestinali.
Su affidi ad buon urologo, non cerchi di trovare sempre una spiegazione del minimo sintomo altrimenti corre il rischio di fare una marea di accertamenti magari non perfettamente indicati.
Le ripercussioni sulla funzione sessuale, erettile ed eiaculatoria possono essere presenti in tali condizioni
cari saluti