Utente 152XXX
Buonasera, io e mio marito cerchiamo di avere un figlio da 5 anni. Io ho avuto 3 gravidanze concluse con abroto spontaneo al 3° mese la prima e per uovo ciaco la 2° e la 3°. Tutti gli esami fatti sino ad oggi, compresi i genetici non hanno dato mai alcun risultato. Da un anno lo spermiogramma di mio marito è improvvisamente peggiorato sino a teratozoospermia grave (1% forme normali), gli esami ormonali, spermiocoltura e tamponi hanno dato esito negativo, Gli è stato invece diagnosticato un varicocele ambolati di II grado e sono state notate calcificazioni segno di propabile passate prostatite. Gradiremmo un parere circa la possibilità che ciò sia la causa dell' attuale teratozoospermia ed i tempi di recupero in caso di intervento di lagatura delle vie spermatiche in quanto avevamo programmato una icsi (2 già fatte nel 2009 senza esito) tra un mese. GRazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
francamente lei posta una età di 37 anni in c ui esiste un calo della fertilità femminile ed un calo della qualità ovocitaria, Ho pochi dati circa quel II grado che se è ecodoppler non so dire se sia veramente opportuna chirurgia. Per valutare l' impatto maschile sulla abortività sarebbero necessari esami quali il FISH test su spermatozoi, che potrebbero dare qualche indicazione. Poi queste calcificazioni dove sono? nella prostata? nei testicoli?. In buona sostanza ho ben pochi dati per risponderle compiutamente se vuole chiarire quanto chiesto forse protrei essere più preciso.
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dott. Cavallini,
ha perfettamente ragione, ho tutte le analisi che lei richiede, ma in formato pdf e non riesco a copiarli ed incollarli, posso allegarglieli?
In ogni caso, le anticipo che mio marito ha fatto fish test, risultato negativo, le calcificazioni, piccole, sono state localizzate alla prostata, il varicocele di II grado è stato diagnosticato con l' eco doppler.

Grazie,
marghe
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se fish test è risultato negativop, dubito di una responsabilità maschile nella genesi di aborti. Un secondo grado ecodoppler non lo toccherei chirurgicamenre. Calcificazioni alla pr5ostata ce la hanno tutti. Per cui non vedo una responsabilità importante maschile nel caso suo. Anche se un temntaivo di migliorare la percentuale di normali la farei. Una volta scoperta la causa della alteraziomne. Questo perchè nel fish test il numero di cromosomi testaqti è inferiore al numero di cromosomi reali, per cui il fish thende a sottostimare i dati, inoltre alterazioni della morfologia sono spesso associati ad alterazioni svelate dal fish. Tenga presente che quest' ultimo consiglio è opinabilissimo e dettato soprattutto dai miei capelli bianchi, piuttosto che da letteratutra scientifica.