Utente 153XXX
Ho 35 anni e a settembre dell'anno scorso ho avuto la varicella. Decorso normale, prurito e stanchezza da morire, mi sono curato con antivarali e tachipirina.
Però da lì non sono più riuscito a riprendermi. Subito dopo un mese ho avuto la broncopolmonite con tosse e disturbi allo stomaco, poi dopo un ciclo di antibiotici il dottore mi ha ventilato l'ipotesi di reflusso per cui ho iniziato con omeprazolo la mattina, gaviscon al bisogno e spray al cortisone per la tosse. Dopo un periodo di quasi ripresa ad oggi ho mi è tornata la tosse (ho ricominciato con lo spray) e ho sempre un continuo senso di stanchezza e svuotamento di testa che a volte mi provoca anche una sensazione di vertigini.
Vorrei sapere, visto che prima non avevo mai avuto problemi: è la varicella che mi ha "ridotto" in questo modo? Ma è normale? Mi sembro invecchiato di 15 anni! Che devo fare? Im medico mi ha fatto la richiesta per una visita neurologica. Ma non era meglio un otorino? Chiedo consigli, grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
dubito che la colpa del suo quadro possa esere ascrivibile alla varicella. Nell'ordine farei le seguenti consulenze: pneumologo, otorinolaringoiatra, psichiatra (non perchè la consideri malato psichiatrico, ci mancherebbe,ma si deve valutare anche la possibilità, in ultima istanza, di un quadro di tipo depressivo).
Se poi ha piacere, ci faccia sapere, saremo a disposizione.

saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per la pronta risposta. La possibilità che tutto ciò fosse legato alla varicella mi è venuta in mente solo perchè è da allora che alterno alti e bassi, ma come dice lei, magari non c'entra nulla. Una visita pneumologica l'avevo fatta circa 3 mesi fa ed era tutto a posto. Ora ho in programma una EGD e una visita neurologica come indicato dal mio medico, ma considererò sicuramente anche i suoi consigli. Grazie.