Utente 153XXX
Buongiorno a tutti. Sono una ragazza di 23 anni che da 3 anni circa soffre di lievi disturbi del sonno. Inizialmente faticavo ad addormentarmi, non prendevo sonno prima delle 3 di notte e la mattina non mi alzavo prima delle 11 12... Pensavo che questo fosse dovuto al fatto che lavoravo fino a tardi in una pizzeria( fino alle 2 o 3 di notte) ora però da un anno circa sono riuscita a modificare i turni e torno sempre ad un ora "normale". Il problema è che la situazione è addirittura peggiorata..Avendo università al pomeriggio non c'e verso di svegliarmi la mattina, anche andando a letto alle 11 di sera riesco a dormire anche 12 13 ore( la media è di 10 ore di sonno giornaliere) e nessuno riesce a svegliarmi.(mi hanno puntato un aspirapolvere in faccia e non ho battuto ciglio...)Talvolta è accaduto che non abbia sostenuto esami importanti,magari con mesi di preparazione dietro, per "dormire" o addirittura per non essere costretta a svegliarmi la mattina dopo le notti prima degli esami non vado direttamente a dormire..e le volte che mi alzo presto la mattina per le prime due o tre ore non capisco nulla e a fine giornata non riesco nemmeno a ricordare cosa ho fatto...Per un breve periodo ho dovuto prendere degli integratori alimentari e mi sembrava che la situazione fosse lievemente migliorata. So che questo è un problema Molto molto banale e forse è dettato da sola pigrizia però preferisco chiedere il vostro consulto per essere più sicura. Scusate per il disturbo.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' tutt'altro che banale la sua richiesta (*)

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=44669

Per un eventuale approfondimento provi a postare la sua richiesta in psichiatria


(*)anche io avevo l'abitudine all'Università di andare a fare gli esami direttamente senza dormire