Utente 153XXX
Orticaria acuta che non passa
Vi spiego in breve la mia situazione. La prima manifestazione di orticaria è avvenuta metà Gennaio, ma io non sapevo che era orticaria perchè avevo puntini rossi che assomigliavano a punture d'insetto. Sono durate per un paio di giorni in quantità accettabile, niente prurito.
La vera "esplosione" è avvenuta dopo un paio di giorni, gambe e braccia tanto che sono dovuta andare al pronto soccorso e lì mi hanno diagnosticato ORTICARIA ACUTA!!! Ho fissato appuntamento con uno specialista del Policlinico ,bene, 1 pillola di antistamico alla sera, dieta da seguire, elenco di cibi che potevo e che non dovevo mangiare, le bolle sono sparite per qualche giorno ma poi sono ricomparse!! Cura per 5 gg di cortisone e per 10-12 di antistaminico con restrizioni alimentari.

Allora analisi del sangue (perfette!) e esami un po' più specifici: ige completo, tutto nella norma.. MA ALLORA COSA HO??? Vorrei almeno capire se prima o poi sta cosa finirà da sola o se davvero arrendermi al fatto che sono allergica a qualcosa..

Cosa posso fare ? più passa il tempo e più peggiora , mentre prima mi veniva solo sulle braccia e gambe , ora si è estesa anche su schiena e viso

aiutatemi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Dario De Brasi
28% attività
0% attualità
8% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente
contrariamente a quello che i più pensano L'orticaria in generale ( acuta e cronica ) è una patologia molto immunologica e poco allergica (fatte salve quelle condizioni dove il nesso causa effetto risulti evidente ma che raramente giunge ad una stima significativa nelle forme croniche).
Quindi anche la dieta priva di alimenti che possano favorire l'incremento sierico e tissutale di istamina ad oggi non ha completamente superato tutte le evidenze del caso. Anche negli allergici al nichel (e con orticaria) la dieta priva di questa sostanza non determina risultati superiori ad una dieta qualunque in tutte le prove condotte.
Dalla breve epicrisi proposta si evidenzia una orticaria acuta (< di 6 settimane) in transito verso una forma cronica (> 6 settimane).

Naturalmente è solo una ipotesi CMQ l'orticaria cronica colpisce di più il sesso femminile (1a3), è sensibile a livelli di ansia non fisiologici e sparisce da sola in quasi tutti i casi al massimo entro 11 anni... (al massimo...)!
Ad oggi le evidenze riguadano (non per le orticarie fisiche : colinergica, dermografica, da pressione, acquagenica e da freddo) una contaminazione gastrica da H pylori cag+, infezioni delle vie urinarie recidivanti ed le tiroiditi croniche autoimmuni e questo solo nel 30% dei casi. Purtuttavia non si escludono patologie infettive serie quali HCV, Toxoplasmosi, HIV ed alcuni tipi di parassitosi intestinale (circa il 3% di tutti i casi). Fortunatamente posso dire che in campania l'allergologia è praticata con rigore scientifico percui si rivolga ad uno specialista allergologo di napoli e chiuda un percorso diagnostico in modo cristallino e rassicurante. Non effettui test per le "intolleranze alimentare" con percorsi alternativi (e diffidi da chi li consiglia ... spesso per lucro) ad oggi causa di disinformazione e terrorismo alimentare!

cordialmente