Utente 135XXX
Mio padre anni 57 è stato sottoposto a cistectomia radicale in data 2 marzo c.a. per neoplasia vescicale infiltrante, l'oncologo propone una chemioterapia adiuvante con 2 farmaci, ciclo di 6. Questo è l'esito dell'esame istologico: vescica di cm 12x9x5 inviata come cistoprostatectomia radicale in continuità con prostata vescichette seminali, dopo apertura della vescica òungo la parete anteriore si osserva area arrossata di cm 3x2 in sede parete laterale sinistra e parete posteriore, prostata di cm 4x3x3 e vescichette seminali di destra e di sinistra. Si eseguono i seguenti prelievi: 1. vescichetta seminale di destra, 2. vescichetta seminale di sinistra
3. apice destro
4. apice sinistro
5. porzione intermedia
6-7-8. lobo destro
9-10-11. lobo sinistro
12. collo vescicale
13. trigono destro
14. trigono sinistro
15-16. parete laterale destra
17-18. parete laterale sinistra
19-20. parete posteriore
21-22. cupola
B. materiale inviato in esame come linfonodi iliaco ott dx frammenti di tessuto fibroadiposo di cm 4 in asse maggiore comprendente linfonodi, il materiale viene incluso in toto
C. materiale inviato in esame come linfonodi iliaco ott sn frammenti di tessuto fibroadiposo di cm 2,5 asse maggiore comprendente linfonodi, il materiale viene incluso in toto
D. materiale inviato come uretere terminale dx seconda trancia frammento di uretere di cm 0,4, il materiale viene incluso in toto. Vescica con carcinoma uroteliale scarsamente differenziato in situ anche dell'uretere intramurale di sinistra e micropapillare infiltrante la lamina prorpia la parete muscolare il tessuto adiposo perivescicale con prevalente diffusione endovascolare linfatica ed ematica, massivamente la prostata, il tessuto perivescicolare bilateralmente e con carcinoma infiltrante dell'uretra prostatica a fisionomia analoga a quella vescicale. apice prostatico esente da infiltrazione neoplatica, seconda trancia uretere terminale destro esente da infiltrazione neoplastica, metastasi linfonodali a 3 linfonodi iliaco-otturatori di destra, altri linfonodi esenti da metastasi, sono stati esaminati complessivamente 5 linfonodi 3 dei quali sede di metastasi. pT4a pN2. DIAGNOSI INTRAOPERATORIA: mucosa con atipie citonucleali del rivestimento uroteliale, frammento di uretera esente da neoplasia. DIAGNOSI DEFINITIVA: frammenti di uretere con presenza di urotelio con atipie citonucleari talora di grado severo, mucosa uretrale e parenchima prostatico senza evidenza di infiltrazione di carcinoma.
Spero che tutto ciò che ho scritto vi possa servire per farmi sapere se questa chemio è indicata e soprattutto se sconfiggerà definitivamente la malattia. GRAZIE!
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si tratta di una malattia localmente avanzata ed istologicamente aggressiva. Una chemioterapia adiuvante è senza dubbio indicata. Io abbinerei anche della ipertermia locoregionale. Inoltre importante è eseguire una scintigrafia ossea per verificare lo stato dello scheletro nell'ottica di una stadiazione completa.

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it