Utente 406XXX
Gentili Dottori buonasera,
mia madre, una donna di 55 anni, soffre da alcuni mesi di un dolore nella parte sia anteriore che posteriore della coscia destra,coinvolgendo anche la parte inferiore della schiena (sempre dallo stesso lato) e la zona inguinale. Tale dolore aumenta verso sera, si attenua col riposo e le causa difficoltà a camminare. Ha effettuato su prescrizione del medico
RX COLONNA L/S che riporta “ minima deviazione scoliotica dx-convessa del rachide lombare. iniziali minime asperità artrosi che dei profili vertebrali lombari. Spazi intersomatici di ampiezza conservata
RX BACINO “lieve sclerosi ed irregolarità dei profili aceta bolari. Iniziale riduzione ampiezza rime articolari. Normale rappresentazione morfo-strutturale delle teste femorali”.
Le ha consigliato solo della fisioterapia e l’assunzione di un analgesico al bisogno dicendo che il dolore è dovuto alla schiena (senza altre precisazioni).
Desidererei sapere se è il caso che si rivolga a uno specialista per un’eventuale terapia mirata e in quel caso, che tipo di specialista? Voi le consigliereste ulteriori accertamenti?
Grazie per la disponibilità.
Cordiali Saluti
Valeria
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buonasera, sicuramente andrebbe sentito il parere di un Ortopedico, probabilmente se lo ritiene utile dopo la visita, una Risonanza del tratto L/S interessato per valutare la reale situazione dei dischi intersomatici vertebrali e delle radici nervose a partenza dal canale vertebrale. Idem per il bacino e l'articolazione coxofemorale. Da qui, poi, la terapia più idonea....
Saluti