Utente 132XXX
buonasera, dopo una caduta al lavoro causa moquette sollevata con conseguente fuoriuscita di ernia cervicale, deficit di forza mano destra, lesione ulnare e rottura di denti , e avendo la ditta un'assicurazione interna che copre solo per decesso o invalididità permanente, i vari periti mi hanno riscontrato un'invalidita permanente del 9%. Pertanto l'assicurazione aziendale puo' solo risarcire che il danno. Le spese mediche che ho sostenuto pari a 16.000 euro perche' ho dovuto rifare tutta un'arca dentaria e fisioterapiche chi me le risarcisce secondo lei?
L'azienda ovviamente, dopo tante promesse, con il tentativo di calmarmi ora fa finta di nulla. Ho dovuto prendere un avvocato che mi segua . Ma i resposabili, in questo caso l'azienda , non dovrebbero pagare i miei danni?
C'e' un ente preposto a fare queste verifiche in azienda? a chi mi posso rivolgere? Premetto che ho bisogno di lavorare e non vorrei fare causa.
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
In ogni caso se si tratta di infortunio sul lavoro tutte le spese di cura e riabilitazione sono a carico dell'INAIL, è stata fatta la denuncia d'infortunio sul lavoro ?
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo dottore,
sono stata a casa per infortunio 40 giorni.
L'inail ha potuto rimborsarmi solo 7.000 euro per la ricostruzioned dei denti (secondo tabelle Inail)
la fisioterapia di cui osteopatia, massaggi e ginnastica antalgica sono state tutte a mio carico e dovro' continuare a farla.
Sono stata sottoposta ultimamente ad una visita medico legale presso Inail , in quantop inizialmente mi avevano dimessa per distorsione cervicale. Purtroppo la situazione si e' aggravata come Le ho anticipato con lesione ulnare, ernie cervicali , nevralgia al trigemino e quindi tramite il patrocinio sono stata sottoposta a visita. Non e' stata una grande visita, le confesso. Ora sto aspettando l'esito. Non so quale punteggio potrebbero darmi e se avro' diritto ad un indennizzo. Sinceramente non so come funzioni.
Mentre i dirigenti della mia Azienda sono indifferenti alla mia situazione, insensibili. Non c'e' un ente che faccia le opportune verifiche in azienda in quanto non erano a norma della 626? possibile che la passino liscia cosi' mentre il danno ce l'ho io e me la devo sbrigare da sola?
Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
L'Ente di controllo è l'ASL di competenza che può effettuare i controlli in Azienda, naturalmente va fatta la segnalazione.