Utente 122XXX
Esimio dottore, sono dieci anni che convivo con un uomo. Costui ha avuto un passato burrascoso dovuto ad una lunga detenzione. Da parte mia a causa di una Sindrome di Guillain-Barre' mi ritrovo su una carrozina. Cio' sembra non aver creato problemi sessuali nel mio compagno nrei primi anni. Però sottolineo che in quei primi anni si fece visitare da un urologo e questi le suggeri' il viagra. Causalmente dopo a ver preso il viagra ebbe per due volte una miocardite e copsì non fece più uso di Viagra. Ora, la situazione è cambiata, passano giorni, mesi e non abbiamo rapporti ( anche se prima pur essendo io nel mio stato riuscivamo a trovare un punto "d'incontro". Ora non più. Ho dubitato che abbia un'altra donna oppure chissa' cosa faccia.... Ho cercato di parlargliene ma lui si chiude a riccio. E' vero che quando abbiamo quei rari rapporti lui fa fatica ad arrivare all'eiaculazione e spesso prima della penetrazione giòà ha perso il disederio... Ammesso che di desiderio si tratti dal momento che probabilmente non vorrà più stare con me e n on glòi do' toprto. Solo non capisco perchè mnon dirmeòo chiaramente. >Sarei lieta di ricevere una sua risposta. Un caro saluto ruama

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
da brava donna la prima cosa che va pensare quando il maristo soffre di deficit erettivo è che non è più desiderata, nel 99.9% delle volte sono balle. Porti il marito da collega, che si gli va bene prima gli va bene anche poi, scusi se sono diretto, ma è cos' da sempre.