Utente 144XXX
Ho consultato un altro cardiochirurgo che sulla base del seguente eco:
VsTD: 9 Cm - VsTS 6 Cm - Volume TD 438 ml - Volume TS 160 ml - Massa vs 830 g - Atrio sx 44 cm - SIV Td 12 Radice aortica 42.4 (V.N. 40cm) FE 56%

Conclusioni:cardiopatia dilatativa da insuff. valvolare, conservata funzione sistolica globale, valvola aortica bicuspide con rigurgito moderato/severo, severo aumento della pressione riempimento, lieve insuff. Mitralica funzionale, ectasia lieve del bulbo.
Si consiglia ANGIO TAC
Confermava la sostituzione della valvola e mi accennava alla possibilita di eseguire l'intervento di Bentall visto che le radici si sostituiscono nella bicuspide a 45 cm, mentre l'altro diceva che in caso di sostiutuzione della valvola il limite per la sostituzione della radice diventa 50 cm e nel mio caso dopo la sostituzione con la riduzione della pressione di riempimento potrebbero esserci diversi anni prima di una eventuale indicazione alla sostituzione della radice (mediamente cresce al max. 1cm) è quindi si potrebbero svilluppare tecniche miniinvasive. In attesa di eseguire l' ANGIO TAC secondo la vostra esperienza qual'è la migliore soluzione
Grazie, posterò il referto dell' Angio Tac una volta eseguita

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Gentile utente, la presenza di dilatazione del ventricolo sx associata a insufficienza aortica moderata severa con bicuspidia già è indicatore di intervento anche in paziente senza sintomi. E comunque lei come si sente ? Ha mancanza di fiato ? E se sì per sforzi moderati o lievi ?
Concordo con il collega che le ha detto che la radice si sostituisce già a 45 mm in caso di bicuspidia aortica.
Fondamentale eseguire l'angioTC per la corretta misurazione del diametro dell'aorta.
Mi faccia sapere.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2010
Gent. Dott. Bardi, mi sento bene è non avverto nessuna mancanza di fiato nè a riposo nè durante sforzi, ed il cardiologo mi ha consigliato l'intervento a breve per evitare la progressione della dilatazione del Vs, e per favorire almeno in parte la regressione delle dimensioni e volumi vs.
Dopo l'intervento di Bentall si torno a condurre una vita normale a parte la terapia anticoagulante ?
Mi hanno parlato di 7-10 gg di ricovero post operatorio, e successivamente dimissioni o dipende dal post intervento un ciclo di 10 gg di riabilitazione?
buona pasqua
[#3] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
gentile utente, la vita dopo un intervento di bentall è normale nella misura in cui la presenza di una protesi cardiaca meccanica possa rendere la vita "normale". Mi spiego meglio. Ovviamente occorre fare la terapia anticoagulante, eseguire il prelievo all'inizio di frequente poi in genere ogni 3-4 settimane. Avere una protesi cardiaca determina un rischio (basso) di possibili malfunzioni o infezioni della protesi stessa. Quindi fondamentale sono i controlli cardiologici.
Dopo l'intervento la degenza dura circa 7 giorni e la riabilitazione 10-20 giorni.
mi faccia sapere.
Buona Pasqua