Utente 136XXX
Gentili dottori

Sono un ragazzo di 20 anni con una personalità molto ansiosa,
Circa due settimane fa ho asportato un neo, su consiglio del dermatologo,
e conseguentemente ho effettuato l'esame istologico che è risultato il seguente:
"Melanoma in situ.
intensa flogosi produttiva e sparsi melanofagi nel derma superficiale"
Appena ho letto la parola melanoma mi sono impaurito moltissimo, ed ho cercato
in rete delle risposte che fino ad ora non mi sono molto servite a tranquillizzarmi.
Sono molto preoccupato...
Vorrei sapere da voi dottori cosa vuol dire in parole povere questa diagnosi e conoscere se è una situazione pericolosa o no.

in attesa di una risposta

Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
il melanoma è certamente tumore molto maligno ma, fortunatamente, le è stato rimosso molto precocemente, in una fase cioè dove non può nuocere in quanto confinato alla sola epidermide (in situ).
Non deve temere dunque conseguenze ma è consigliabile affidarsi ad un centro esperto nel follow up del melanoma ove verrà seguito con visite dermatologiche periodiche.
Cordiali saluti