Utente 136XXX
Salve.
La presenza di erezioni notturne è garanzia di un buon funzionamento dell'erezione? Se le stesse non sono di ugual intensità durante il rapporto da cosa può dipendere?
Come si riscontrano e da cosa possono dipendere problemi venosi o cavernosi?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile lettore,
l'ambito psico-sessuologico, è spesso dalla difficile e complessa diagnosi, non si può trovare un solo agente patogeno, che causi il deficit erettivo.
Diviene indispensabile una scrupolosa indagine andrologica, che possa fugare cause organiche.Oggi, in clinica si parla spesso di etiologia"mista", cioè di causa multiple, non unltime quelle psicologiche.
La presenza di erezioni spontane notturne è rassicurante, ma lo stato emozionale che Lei vive di notte, in perfetta solitudine, non sarà lo stesso che Lei vivrà di giorno, con una partner accanto a Lei, con abitudini di vita, sessuali, comportamentali differenti.
Un caro saluto.
Valeria Randone
Sessuologa.
Catania