Utente 897XXX
Egregi dottori ho 45 anni, da agosto sono separato in casa non per mia colpa ma su richiesta di mia moglie per stare vicino ai 2 figli piccoli.
Da qualche giorno abbiamo deciso (anche su consiglio dello psicologo)che io mi allontani da casa per vederese ci sono possibilità di continuare insieme.
Sono in cura con antidepressivi (sertralina)e qualche volta per dormire uso il tavor o ipnolor.Domenica mattina mia moglie in preda ad una voglia di sesso(in sette mesi abbiamo avuto solo un rapporto 15 giorni fà, ma lei li ha avuti con un'altro uomo 3/4 volte, storia che ora lei dice finita )è entrata in camera mia mentre io ancora dormivo.Voleva fare sesso e ha iniziato ad eccitarmi in modo molto forte esprimendosi con parole molto esplicite !!!!
Io però non sono riuscito ad avere una grossa erezione e per di più quando mi e salita sopra per raggiungere il suo piacere in pochi secondi ho eiaculato non soddisfacendola,per farlo ha continuato da sola su mia richiesta.
Alla sera prima di andare a letto ho cercato di riportare l'atmosfera erotica per cercare di "riscattarmi" ma andato tutto come al mattino.
A questo punto ho cercato di giustificarmi dicendo che forse dipendeva dalle medicine che prendo,ma lei in modo brusco mi ha mortificato dicendo che alla mia età un uomo si deve saper controllare facendo anche un paragone con l'altro uomo che ha frequentato.Ci sono rimasto male molto e da allora non sento più nessun movimento nel mio apparato genitale come se fosse inerme.Vi chiedo :
può realmente essere colpa dei medicinali o è forse solo una questione di testa
e di ansia e stress.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
si i medicinali che assume possono poratre un problema di disfunzione erettile
[#2] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

la complessa interazione tra i farmaci antidepressivi e la sfera sessuale è largamente documentata.

Nel suo caso occorre specificare che la sertralina generalmente è responsabile di un allungamento dei tempi di eiaculazione (al contrario di quello a lei successo) e di un calo del desiderio sessuale. D'altra parte la conseguenza di quest'ultimo aspetto potrebbe almeno in parte motivare l'erezione non valida al 100%.

Tuttavia occorre una valutazione sessuologica più approfondita per dedurre che nel suo caso il deficit erettile sia imputabile in modo così netto all'utilizzo dei farmaci: pare esserci un contesto suggestivo per ipotizzare cause non "biologiche" della sua performance.