Login | Registrati | Recupera password
0/0
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009

    Formicolio al braccio sinistro, dolore alla spalla sinistra sensazione di oclusione all gola

    Salve
    Sono una donna di 29 anni e da quasi due anni soffro di un disturbo che mi sta causando non pochi problemi psicologici.

    Il mio problema è dolore alla spalla sinistra..che a volte si estende a tutto il graccio..e formicolio sia al braccio che alle dita della mano...a volte ho al sensazione di occlusione alla gola e gusto metallico nella lingua..

    Ho effettuato una marea di visite cardiologiche, sempre risultate negative (compresa l'elettrocardiogramma sottosforzo), L'ECOcardiogramma e l'esame del sangue degli enzimi. (tutto negativo)

    ho effettuato una risonanza alla spalla ed alla cervicale ed il risultato è stato: alla spalla una picola tendinite, alla cervivale una protusione con ernia tra la vertebra c6 e c7..

    il problema è, che nonostante le cure..la fisioterapia..e gli antinfiammatori, io non solo non ho risolto nulla..ma sento che a volte la situazione peggiora..

    Su internet ho letto che possono essere sintomi da infarto, e che a volte i sintomi durano anche un anno....altri dicono che al massimo durano 6 ore che può essere assolutamente escluso..

    il fatto è che in quete ultime 24 ore il problema è molto peggiorato...ho un formicolio fortissimo..e la spalla mi fa male anche toccandola..

    vorrei aggiungere che per escludere altre patologie ho effettuato l'elettromiografia e nel 2008, a causa di altri problemi, una risonanza all'encefalo..(tutto risultato negativo)..

    Mi parlano di fenomeno ansioso...ma la cosa che mi turba è che quando i sntomo sono anche soltanto meno fastidiosi di questi ultimi due giorni..io vivo la mia vita in quasi tranquillità...

    vorrei solo avere la certezza he si tratta di problemi risolvibili e non gravi..e non causati dal cuore..

    scusate il monologo ma sono abbastanza frustrata da questa situazione..



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 158 Medico specialista in: Anestesia e rianimazione

    Risponde dal
    2008
    Gentile utente buona sera, ho letto anche il suo post precedente del 2009, e mi sembra assodato che non si tratta di un problema di origine cardiaca, anche perchè lei ha fatto tante indagini tutte risultate negative. La causa dei suoi disturbi mi sembra riconducibile invece oltre che alla tendinite, sopratutto alla situazione della colonna cervicale, e lo stato di ansia, se c'è, è probabilmente secondario al fatto che i disturbi si ripresentano.
    Per la sua ernia cervicale si affidi ad un bravo specialista, se non lo ha già fatto, perchè è un problema delicato ma risolvibile.
    Cordiali saluti



    La consulenza e' prestata a titolo
    puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
    Dottoressa Anna Maria Martin

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    Salve, scrivo di nuovo perchè purtroppo il mio problema, non solo non è affatto passato..ma è peggiorato sensibilmente...

    Il formicolio e la sensazione di "sentire tirare" si è esteso dal collo a tutto il braccio sinistro (mano compresa)..con bruttissima sensazione di sentire tirare sia davanti (altezza seno), che dietro (nella schiena)...ed ultimamente, ogni tanto mi formicola anche la gamba sinistra..(dalla caviglia al piede)...e spesso, sento un senso di occlusione alla gola..(anche se si potrebbe trattare della tiroidite di ashimoto che curo con eutirox 50).

    ho eseguito un altro ciclo di fisioterapia...ma nulla di fatto..(elettrostimolazione, infrarossi, laser e kinesi per 20 giorni).

    Ho eseguito, un paio di settimane fa, una radiografia alla colonna...(a parte una leggera scoliosi, nulla).

    Ho eseguito una visita presso un neurologo, che ha asserito, senza dubbi, che si tratta di fenomeno ansioso...prescrivendomi anche dei farmaci.

    Ricordo che ho questo problema dall'agosto del 2008...
    e che avevo precedentemente eseguito la rm all'encefalo per via delle vertigini, che mi accompagnano da 10 anni, nel gennaio del 2008.

    Ho eseguito la tac alla cervicale che ha evidenziato protusione e piccola ernia alla tra la vertebra c6 e c7 (anche se il fisiatra che mi sta seguendo asserisce che sia la protusione che l'ernia non sono tanto gravi da potermi portare tali sintomi)..

    Ho eseguito Rm alla spalla, che ha evidenziato una tendiosi sovraspinale..(ma anche in questo caso mi si dice che non si tratta di una cosa particolarmente "pesante")...




    I vari medici da me consultati, dal medico generico al neurologo, continuano a pensare che si tratta di fenomeno ansioso...ma purtroppo io non ne sono particolarmente convinta..



    non so che fare..




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 158 Medico specialista in: Anestesia e rianimazione

    Risponde dal
    2008
    Gentile utente buona sera, purtroppo il consulto telematico ha dei limiti, lei è stata talmente tanto studiata e da così tanti specialisti che, dalla tastiera del computer, senza una visita e la visione degli esami, è difficilissimo dare consigli ulteriori e diversi.
    Le consiglio comunque di postare il suo quesito in Neurologia e/o Ortopedia, dato che è ormai sicuro che non si tratta di un problema cardiologico.
    Cordiali saluti


    La consulenza e' prestata a titolo
    puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
    Dottoressa Anna Maria Martin

Discussioni Simili

  1. Dolore al petto
    in Cardiologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/03/2010, 12:50
  2. Fitte al petto
    in Cardiologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/03/2010, 00:30
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01/03/2010, 09:54
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29/04/2010, 17:08
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22/02/2010, 14:53
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896