Utente 153XXX
buonasera avrei bisogno di un urgente consulto per mia madre
eta 69 nel 1984 sottoposta a QUART sinistra. Per 25 anni tutto tranquillo ma a gennaio 2010 sottoposta a mastectomia sinistra.
Esame istologico:carcinoma duttale multifocale,G2 sec. Elston ellis 3 focolai nodulari neoplastici di 1,8 cm,1 e 1,1 cm
Scintigrafia whole body:lesioni ossee ripetitive in teca cranica,livello scapolo-omerale sin,sterno,numerosi archi costali numerose vertebre dorsali, femore dx.
TAC:polmone dx numerose puntiformi nodularita di incerto significato.In corrispondenza delle stazioni linfatiche ascellari sn,paratracheali,ilo polmonare,e nell atmosfera adiposa mediastinica anteriore prepericardica presenza di piu linfonodi il maggiore di 18 x 10 mm localizzato a ridosso dell apofisi ensiforme dello sterno.Nel legamento epato-duodenale e in corris stazioni linfatiche celiache alcune adenopatie la maggiore di 18mm.Utero con + formazioni nodulari miomatosi,ampia area disomogenea densita centralmente (ipertrofia endometrio? altro?)(resto norm)
Eco trans vag:Endometrio notevolmente ispessito 3.1 cm ecopatter fortemente disomogeneo,focus oncogeni (zone di necrosi colliquative?)utero aumentato di volume mioma di 4,3x3,5 cm.ovaie norm.

Esami sangue: CEA:11,7.CA 15-3:668,5. CA 125:495,6.
colester HDL 30
ALT 29
RBC 3,44
HGB 9,5
HCT 31,4
MCHC 30,3
RDW-SD 54,1
RDW-CV 17,7
MONO%12,5
BASO% 1,6

Da 10 giorni FEMARA 1 al di per un anno,ogni 28 giorni ZOMETA,radioterapia un ciclo di 10 nei punti piu dolenti.CO EFFERALGAN o TORADOL al bisogno.

So da me che la situazione è seria ma ho bisogno di un parere sincero e obbiettivo .L emocromo basso indica un coinvolgimento del midollo? Come pensate che possa evolvere la situazione? Cosa dovremo affrontare?E vi prego in base a questi dati statisticamente che aspettative di sopravvivenza ci sono? Sinceri per favore non diplomatici ho bisogno di qualcuno che mi faccia capire la verita.Sono figlia unica e ho il terrore di essere colta alla sprovvista ho il forte bisogno di avere un idea orientativa della situazione.Vi ringrazio anticipatamente e attendo con ansia un vostro parere.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la situazione è molto seria. Purtroppo le possibilità di guarigione assai assai ridotte. Inoltre ritengo la terapia praticata insufficiente. A mio avviso oltre lo Zometa sarebbe opportuno intraprendere un trattamento chemioterapico sistemico. L'obiettivo deve essere quello di far vivere la paziente il più a lungo possibile ma soprattutto nelle migliori condizioni possibili.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio molto dottore per la tempestiva risposta e per la sincerita parlero con l oncologa per un eventuale miglioramento della terapia seguendo il suo consiglio.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Di nulla, figurati.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
buonasera dottore,le riscrivo dopo aver parlato con l oncologa a proposito della terapia con il femara e lo zometa e la stessa mi ha rassicurata sulla validita della terapia poiche dall esame istologico è risultato cio:

positivita per estrogeni nel 95%
negativita per progesterone (quota positiva inferiore 5%)
neg con anti p53
neg con anti c-erbB-2 (+--)
pos con anti Ki 67 nel 20%

da cio la scelta della ormonoterapia e nel frattempo dobbiamo tenere sotto controllo il polmone dx con tac ogni 3 mesi.
Cosa pensa di tutta la situazione?
Poi mi sa spiegare il perche della prescrizione del femara solo per un anno mentre a tutte le altre persone ammalate come mia madre viene prescritta per 5 anni? è parche non pensano che vivra tanto a lungo? la prego sempre di essere sincero e la ringrazio sempre tanto